Menu principale:

Le Vie della Sardegna :: partendo da Sassari Turismo, Sagre Paesane, Cultura e Cucina Tipica Sarda. Turismo in Sardegna, itinerari enogastrononici e culturali. B&B, Agriturismi, Hotel, Residence, Produttori Prodotti Tipici, informazioni e itinerari su dove andare, cosa vedere, dove mangiare, dove dormire sul Portale Sardo delle Vacanze. Tutto per le tue Vacanze in Sardegna. Informazioni turistiche e curiosità sui comuni della Sardegna e le attrattive turistiche offerte nei vari territori isolani.


Vai ai contenuti

I Culurgionis di ...Gianni :: Ricetta di questo primo piatto tipico dell'Ogliastra offerta da Gianni dell'Hotel Rifugio d'Ogliastra Loc. Sant' Antonio, Jerzu (OG).

Piatti Tipici > Le Ricette di........


culurgionis aperti
culurgionis chiusi

I Culurgionis di

...Gianni

La tradizionalita dei culurgionis si può facilmente capire dal metodo di lavorazione, dagli ingredienti utilizzati e dalla ricetta, rimasti immutati nel corso de i secoli. La tipicità è garantita dalla ricerca degli ingredienti, in particolare le farine , i formaggi, le patate e le essenze (menta), tutti rigorosamente locali.

Ingredienti (per 4 persone):
500 gr di patate vecchie , 10 cl di olio extravergine, 100 gr di fiscidu (formaggio di capra in salamoia simile al feta greco), 20 gr di menta secca sbriciolata, 2 spicchi d'aglio, 300 gr di farina, pizzico di sale, acqua, salsa pomodoro e formaggio caprino stagionato grattugiato.

Preparazione:
Lavare, lessare le patate e appena cotte estrarle dall'acqua, pelarle e schiacciarle subito con lo schiaccia patate o con una forchetta. Scaldare l'olio ed aggiungerci l'aglio tritato, la menta sbriciolata e il fiscidu grattugiato e il pizzico di sale (poco perché abbiamo il fiscidu molto salato) e aggiungerlo al purè preparato prima. Impastare il tutto e metterlo da parte. Da parte preparare lo pasta per l'involucro con lo farina, mezzo bicchiere d'acqua, un pizzico di sale e 3 cucchiai d'olio d'oliva. Impastare fino ad ottenere una pasta sfoglia elastica ed adatta a stendere in strisce dalle quali si ricavano dei cerchi di pasta di circa 6/7 cm di diametro.
Posare al centro di ogni dischetto di pasta una cucchiaiata del ripieno che abbiamo preparato in precedenza (purè patate), chiudere il cerchio formando le mezzelune con una cordatura che richiama la spiga di grano. Ottenuti questi ravioloni, si mettono a bollire nell'acqua bollente dove è stato aggiunto il sale e un filo d'olio, quando salgono a galla dopo 5 minuti circa si prendono con una schiumarola e si adagiano sul piatto di portata, su ognuno di essi con l'aiuto di un cucchiaio si mette un po' di salsa di pomodoro e si cospargono con il caprino grattugiato .
A piacere guarnire con le foglie di basilico fresco . Buonappetito!

PROPOSTO DA:
RISTORANTE HOTEl RIFUGIO D'OGLIASTRA.

Ricetta di Gianni.




Culurgionis ricetta di Gianni del Hotel Rifugio d'Ogliastra

Home Page | Località Sarde | Piatti Tipici | Cultura Sarda | Territorio | Spazio Aziende | Musica Sarda | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu