Home Page Le Vie della Sardegna - Partendo da Sassari - Le Vie della Sardegna :: Partendo da Sassari Turismo, Notizie Storiche e Attuali sulla Sardegna, Sagre Paesane e Manifestazioni Religiose, Cultura e Cucina Tipica Sarda, Monumenti da visitare, Spiagge e Montagne dell'Isola. Turismo in Sardegna, itinerari enogastrononici e culturali, suggerimenti su B&B, Agriturismi, Hotel, Residence, Produttori Prodotti Tipici, presenti nel territorio. Informazioni e itinerari su dove andare, cosa vedere, dove mangiare, dove dormire sul Portale Sardo delle Vacanze e dell'Informazione. Sardegna Turismo dove andare e come arrivare, tutte le notizie che vuoi conoscere sull'Isola più bella del Mediterraneo. Scopri sul Portale Le Vie della sardegna le più belle località turistiche dell'Isola e la loro storia, i personaggi illustri e di cultura nati in terra Sarda.

Vai ai contenuti

Menu principale:

Fieri di Essere Sardi esportiamo la Sardegna sul web, Le Vie della Sardegna il portale del turismo che accorcia le distanze



Le Vie della Sardegna ... partendo da Sassari
è cultura, storia e archeologia, tradizioni, itinerari turistici, artigianato, enogastronomia, arte, promozione del territorio e dei prodotti agroalimentari, informazione e tanto altro  ancora.
Fieri di Essere Sardi
Esportiamo la Sardegna nel Web e a titolo totalmente gratuito diamo visibilità ad aziende sparse per tutto il territorio della Sardegna.
Se vorrai avere anche tu visibilità gratuita sul Portale non dovrai fare altro che chiederlo.


Sardegna! una perla nel Mediterraneo.
Le Vie della Sardegna il Portale del Turismo e della Cultura ... partendo da Sassari, dove andare e cosa vedere nell'Isola, le più belle spiagge e i monumenti da non perdere, gli eventi, le sagre e le feste tradizionali, i concerti e gli appuntamenti nei Musei della Sardegna sempre aggiornati e inoltre per voi le migliori ricette della cucina tipica sarda.
Benvenuti nel Portale dedicato al Turismo in Sardegna.
Il Portale on-line che accorcia le distanze.
Vuoi fare una vacanza in Sardegna e vuoi conoscere: spiagge, siti archeologici, eventi enogastronomici, sagre, feste di paese, usanze, curiosità?
Sfoglia Le Vie della Sardegna e noi ti terremo informato. Vuoi conoscere piatti tipici sardi, formaggi e vini, dolci e liquori, il nostro portale ti tiene informato sui servizi migliori offerti dai vari produttori e ristoratori della Sardegna. Cerchi un Hotel, un Residence, un Agriturismo, un Bed & Breakfast per il pernottamento, da noi troverai il giusto suggerimento. Se poi quello che cerchi e una vacanza all'aria aperta sapremo consigliarti i migliori Camping della zona da te scelta come meta delle tue vacanze. Le Agenzie Immobiliari che troverai nel Portale ti sapranno indirizzare nel migliore dei modi se quello che cerchi è una vacanza gestita da te prendendo una Casa in affitto nelle migliori località turistiche sarde, o se vuoi comprare casa qui e passare non solo una vacanza nella nostra bellissima isola. In qualunque zona dell'Europa ti trovi noi porteremo la Sardegna a casa tua e ti faremo scoprire di lei ogni sfacettatura, la sua cultura, la sua storia, le tradizioni, l'archeologia e siti esistenti sull'isola, e tutto quello che vorrai sapere, per fare una vacanza da noi non solo nel periodo estivo ma tutto l'anno grazie alla varietà di attività e località turistiche che noi ti faremo conoscere. Vieni con noi alla scoperta dell'Isola che c'é!!!!


La Sardegna è Bella tutto l'anno.
Vieni a trovarci ti aspettiamo.
La Redazione


Il paesaggio sardo colpisce a prima vista per la pleiade di volumi fisici rotondi che si succedono in continuità insistenti, martellanti tanto da fissarsi nell'occhio e nella mente dei visitatori come elemento assolutamente caratteristico di una terra e d'una civiltà straordinarie, dall'apparenza mitica, come una sorta di simbolo e di bandiera di un popolo. Questi volumi rotondi sono i volumi dei nuraghi. Sardegna se la Scopri la Ami per Sempre parola de Le Vie della Sardegna.


Giovanni Lilliu, tratto da "Sardegna nuragica"


"Il paesaggio sardo colpisce a prima vista per la pleiade di volumi fisici rotondi che si succedono in continuità insistenti, martellanti tanto da fissarsi nell'occhio e nella mente dei visitatori come elemento assolutamente caratteristico di una terra e d'una civiltà straordinarie, dall'apparenza mitica, come una sorta di simbolo e di bandiera di un popolo. Questi volumi rotondi sono i volumi dei nuraghi.

E i nuraghi significano fascino di Sardegna, oltre la natura vergine e sconfinata, oltre il mare."



Le Vie della Sardegna


Perchè la


Sardegna se la Scopri la Ami per Sempre!



Notizie Sardegna


Autunno in Barbagia 2017

Conosci il cuore della Sardegna?


Al via la 17esima edizione di Autunno in Barbagia. Dal 1 settembre al 17 dicembre 2017 ritorna la rinomata manifestazione grazie alla quale tanti visitatori hanno potuto scoprire il cuore della Sardegna. 32 paesi apriranno le loro porte per mostrare agli occhi dei curiosi la propria storia, la cultura, l’enogastronomia e le più autentiche tradizioni della nostra Isola. Sono quattro i nuovi paesi che entreranno a far parte del circuito (Ottana, Orotelli, Oniferi, Ortueri) arricchendo il percorso barbaricino con le loro caratteristiche e specialità.




Gli appuntamenti saranno come sempre dedicati all’artigianato, al folklore e alle specialità gastronomiche, inseriti nel suggestivo contesto delle “cortes”, gli antichi cortili delle dimore sarde. Una vetrina volta a promuovere le eccellenze produttive e le tradizioni materiali e immateriali dei propri abitanti. La marcata appartenenza a questo territorio, nel quale è ancora viva la lingua sarda, ha guidato la scelta del claim della manifestazione per l’edizione 2017: “A lu connosches su coro de sa Sardigna?” - Conosci il cuore della Sardegna?



Un invito rivolto a chi non avesse ancora avuto il piacere di scoprire questo affascinante territorio, ma anche per coloro che vogliano approfondirne la conoscenza, alla ricerca dei segreti e degli antichi saperi che contraddistinguono il cuore della Sardegna. Vi aspettiamo dal 1 settembre al 17 dicembre nei 32 paesi del nostro circuito.




I Candelieri di Sassari


La Festa dei Candelieri Patrimonio dell’UNESCO


Lo ha sancito l’ottavo Comitato intergovernativo dell’Unesco riunito a Baku (Azerbaijan). La Rete italiana delle grandi macchine a spalla è Patrimonio culturale immateriale dell’Umanità. A sancirlo è stato l’ottavo Comitato intergovernativo dell’Unesco, in corso di svolgimento a Baku (Azerbaijan). I Gigli di Nola, la Varia di Palmi, i Candelieri di Sassari e la Macchina di Santa Rosa di Viterbo, per effetto della decisione assunta oggi dal Committee dell’organizzazione delle Nazioni Unite, sono dunque entrati a far parte del “tesoro” culturale tutelato a livello mondiale. L’ufficialità è arrivata al termine di una solenne cerimonia, che si è svolta alla presenza di delegazioni provenienti dai cinque continenti e che ha destato fortissima emozione nel momento della proclamazione per il nostro Paese. Un lungo applauso ha sottolineato la decisione del Committee intergovernativo, preceduta dagli interventi dell’ambasciatore d’Italia in Azerbaijan, Giampaolo Cutillo, e di Patrizia Nardi, coordinatrice della Rete italiana delle grandi macchine a spalla e responsabile del progetto di candidatura.



Il Parco Nazionale
Arcipelago di La Maddalena
compie i suoi primi 20 anni

Il Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena festeggia vent’anni offrendo a chi ancora non l’avesse fatto mille e un pretesto per organizzare una emozionante escursione. Appagante e squisitamente naturale, l’arcipelago è formato da molte isole dotate di una bellezza schietta e travolgente. La Maddalena e Caprera sono forse le più conosciute, insieme con Budelli e Spargi, ma sono belle da togliere il fiato anche Spargiotto, Razzoli, Santa Maria, Mortorio, Soffi, Nibani e Camere. Unico nel suo genere, il Parco è un’eccezionale risorsa per l’intero Mediterraneo, a immerso in un mare di vetro limpido e trasparente, protetto dal cielo pulito e fresco di Sardegna. Giustificano le tutele riservate all’intera area tutte le preziose particolarità in essa custodite: sono settecento le specie vegetali presenti fra le quali si contano ben 50 specie endemiche. Un terzo della flora sarda è ben protetta all’interno del Parco, che in sé nasconde numerosi habitat di importanza comunitaria. Chi raggiunge l’arcipelago avrà la possibilità di ammirare questo angolo di mondo incantato nel quale i due fattori dominanti sono il mare e il vento. Le esperienze da vivere ospiti dell’arcipelago sono infinite: si potrà decidere di vistare le isole, le molte calette e le maestose spiagge, ci si potrà dedicare alla scoperta delle flora e della fauna terrestre e marina, scoprire il passato dell’area ripercorrendo la storia delle sue fortificazioni, delle sue cave di granito o scoprendo i segreti archeologici dei fondali marini. Gli amanti dei musei potranno visitare quello del mare, il Museo geo mineralogico e il Centro di educazione ambientale.



In occasione dei vent’anni dall’istituzione del Parco sono state previste, per l’anno in corso, diverse attività per coinvolgere i visitatori.

Merita una visita il “Centro esperienziale” allestito presso il Centro di educazione ambientale grazie al quale sarà possibile scoprire i prodotti tipici gastronomici e artigianali della Gallura. Fra gli altri progetti degni di nota è da ricordare il profumatissimo “Laboratorio degli oli essenziali” e le “Isole amiche del clima”. Mille e una sorpresa attendono il visitatore che sceglierà di trascorrere intense giornate di scoperta ospiti di quella tavolozza di colori e profumi che è il Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena.



L'arcipelago di La Maddalena, composto da 60 isole e isolotti distribuiti nell'area marina nord orientale della Sardegna, è il primo parco nazionale dell'Isola, istituito nel 1996. Le isole dell'arcipelago, di natura granitica e scistosa, vantano condizioni geomarine di grande pregio naturalistico, dovute anche alla scarsa antropizzazione che nei secoli non ha compromesso il valore ambientale. Il parco si estende su una superficie di 50 , e presenta uno sviluppo costiero di 180 . Fra le isole maggiormente rilevanti, oltre a La Maddalena, unica abitata stabilmente fin dalla fondazione avvenuta nel 1770, si annoverano Caprera, raggiungibile attraverso il ponte del Passo della Moneta, Budelli, Razzoli e Santa Maria a nord, Spargi a sud. Di diverse dimensioni e di antica formazione geologica – nell'isola di Santo Stefano sono state trovate tracce di insediamenti d'età neolitica (2500-2000 ) – è possibile visitarle grazie alle numerose crociere brevi organizzate per buona parte dell'anno. Comunque, dalla cittadina di La Maddalena, orlata da alte fortificazioni, è possibile ammirare l'intero arcipelago. A lungo base navale della Marina Militare Italiana, la popolazione di La Maddalena ha convissuto con la presenza di militari italiani e americani. La strategica posizione nel Mediterraneo attrasse l'attenzione anche di Napoleone Bonaparte e dell'Ammiraglio Nelson. Approdò nelle terre dell'arcipelago anche Giuseppe Garibaldi: l'Eroe dei due mondi, giunto nell'isola di Caprera, vi rimase fino alla morte avvenuta nel 1882.
Come arrivare Al porto di Palau (provincia di Olbia-Tempio) ci si imbarca per La Maddalena, raggiungibile dopo una traversata di 20 minuti circa. Dal porto di Santa Teresa Gallura, dove non esistono compagnie di navigazione che effettuano la traversata, bisogna partire con imbarcazioni private.
Informazioni La visita alle isole maggiori, La Maddalena e Caprera, è possibile in auto. Ma è altresì molto utilizzato e richiesto il mezzo dell'imbarcazione, con cui si compiono incantevoli escursioni visitando le meraviglie costiere e marine dell'arcipelago. Sono pertanto presenti a Palau, Santa Teresa Gallura e La Maddalena centri che affittano barche e barconi. È possibile percorrere sentieri archeologici subacquei. Il Centro di Educazione Ambientale, che ha come sede operativa Stagnali, a Caprera, propone diversi servizi didattici per le scuole. Il comprende inoltre l'importante museo mineralogico, il centro ricerca delfini, il museo del mare. Il Compendio Garibaldino e il museo navale Nino Lamboglia si trovano invece a La Maddalena.


Memoriale Giuseppe Garibaldi



Nel Forte Arbuticci situato nell'isola di Caprera, sorge un museo dedicato a Giuseppe Garibaldi. Il Forte interamente restaurato era un punto di forza del complesso sistema difensivo che faceva dell’Arcipelago della Maddalena un nodo fondamentale della rete di protezione del Tirreno e della parte centrale della costa tirrenica della Penisola. Il museo raccoglie circa 200 pezzi, fra opere e documenti, che ripercorrono la vita dell'eroe risorgimentale. Accanto agli spazi espositivi, sono presenti una biblioteca e videoteca specializzate, una piccola sala proiezioni, e postazioni multimediali dove sarà possibile consultare documenti originali e autografi conservati nei più importanti archivi italiani.
Informazioni e servizi
Memoriale Giuseppe Garibaldi - Forte Arbuticci
Caprera - La Maddalena (OT)
Dal 15/7 al 30/9 dalle 9 alle 12.30 e dalle 16 alle 18.30 dal 1/10 al 4/11 dalle 9 alle 14.00
Ingresso gratuito.
Visite su prenotazione per gruppi di 20 persone ogni 1/2 ora.
Numero per informazioni e prenotazioni: 199151123






Il Portale Le Vie della Sardegna, sostiene con il proprio Lavoro nel Web le Aziende Sarde.
Se hai trovato utili ed interessanti le informazioni che abbiamo inserito in questo Portale dedicato al Turismo ed alle Aziende della Sardegna, aiutaci a sostenerlo mantenendolo attivo.
Aiutaci a realizzare un Sogno.


Le Vie della Sardegna il Portale del Turismo nell'Isola più bella del Mediterraneo.
Fieri di Essere Sardi
Esportiamo la Sardegna nel Web
e a titolo totalmente gratuito diamo visibilità ad aziende
sparse per tutto il territorio della Sardegna.

Se vorrai avere anche tu visibilità gratuita sul Portale non dovrai fare altro che chiederlo.





Fieri di Essere Sardi esportiamo i Prodotti Tipici della Sardegna sul Web #leviedellasardegna.
Link dalla Redazione

Crociere sul Mediterraneo

Scelta di crociere nel Mediterraneo con l'agenzia www.crociere.com


 

Web Master: Adriano Agri - Sassari Servizi Internet
Copyright: © Le Vie della Sardegna Tutti i diritti Riservati

leviedellasardegna.eu
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu