Menu principale:

Le Vie della Sardegna :: partendo da Sassari Turismo, Sagre Paesane, Cultura e Cucina Tipica Sarda. Turismo in Sardegna, itinerari enogastrononici e culturali. B&B, Agriturismi, Hotel, Residence, Produttori Prodotti Tipici, informazioni e itinerari su dove andare, cosa vedere, dove mangiare, dove dormire sul Portale Sardo delle Vacanze. Tutto per le tue Vacanze in Sardegna. Informazioni turistiche e curiosità sui comuni della Sardegna e le attrattive turistiche offerte nei vari territori isolani.


Vai ai contenuti

Indovinelli e Proverbi in Sardo :: Scopri la lingua Sarda divertendoti con il Portale Le Vie della Sardegna.

Cultura Sarda > Cultura Sarda e Tradizioni


quattro mori


Indovinelli in Sardo



quattro mori

Omine chena sàmbene s'agatta
E vive i-ssu mundu allegro e sanu,
Chin donzi criadura bene tràtta,
Faghe' vida che nd'atere cristianu.

Su Predusìmulu.

Uomo senza sangue si trova
E vive nel mondo allegro e sano,
Con ogni creatura bene tratta
E fa vita come ogni altro cristiano.

Il Prezzemolo

E' tundu, e non è su mundu,
E' ruju, e non è su fogu,
E' birde, e non è sa erva,
Est'abba e non è funtana.


Sa S'Indria

E' tondo, e non è il mondo,
E' rosso, e non è il fuoco,
E' verde, e non è erba,
E' acqua, e non è fontana.


L'Anguria

Nàrami Antoni Anghelu,
Chie e' chi cando ad abba,
Bie' binu ei s'abba,
E cando abba non b'ada,
Mira a su chelu,
Bie abba e crama?

Su Molinarzu

Dimmi Antonio Angelo,
Chi è che quando ha acqua,
Beve vino e acqua,
E quando acqua non ha,
Guarda al cielo,
Beve acqua e si lamenta?

Il Mugnaio

Che cosa è, che cosa è,
Che è coronata come regina,
Ha le ossa nella pancia,
La vendono in piazza,
E muore nella paglia?


La Nespola

Ite este una, ite este una,
Coronada che reina,
Tèned' ossos in matta,
La bèndene in piatta
E mòri in paza?


Sa Nespula

Fatto l'appo gastu in domo,
Poghì l'appo male pensada;
Tenzo robba intancàda
E nde so mai patronu.
Naro sa cosa lestra,
Bòltadì a destra e a manca,
De sa robba 'e sa tanca,
Bi nde fùe e bi nde rèsta.

Sas Cioccas

Fatto ho una spesa in casa,
Poiché l'ho pensata male;
Ho bestiame chiuso nella tanca,
Ma non ne sono padrone.
Dico la cosa alla lesta,
Voltati a destra e a manca,
Della mandria della tanca,
Me ne fugge e me ne resta.

Le Lumache

Desulo, Festa della Madonna della neve, agosto 1956.
Orgosolo, Festa dell'Assunta, agosto 1956.
quattro mori


Proverbi in Sardo



quattro mori

Su pane pro esser bonu
bi queret s'ozu de pala.

Perchè il pane sia buono
ci vuole l'olio di spalle.

Bentre piena cantat,
et non camija bianca.

Il ventre pieno esulta, e
non il vestito della festa.

Amigu a taula,
et parente a bisonzu.

L'amico a pranzo e
il parente nella necessità.

Sa minestra, plus si pappat
frida che callenti.

La minestra più si mangia
fredda che calda.

Su dolore pius duru est
su morres de famine.

Il dolore più forte
è il morire di fame.

Chie non bied' in cumpagnia,
o è ladru o est ispia.

Chi non beve in compagnia,
o è ladro o è spia.

Campidano, Operazioni di setacciatura della farina nel cortile di un'abitazione tradizionale
Desulo, Giovane donna al telaio.

Chi porta' bonu pistoccu in
bértula, non morit e famine.

Chi porta buon pane biscottato
nella bisaccia, non muore di fame.

Chi arribbat quando hat,
mandigat quando queret.

Chi conserva quando ha,
mangia quando vuole.

Mezus a mia bentre
qui non a meu parente.

Meglio al mio ventre che
al mio parente.

Produzione e Vendita Prodotti Tipici Sardi, chi li Produce e chi li Vende dal Portale della Sardegna Le Vie della Sardegna

Su pappai e su biri
fait sa genti imbelliri.

Il mangiare e il bere
abbellisce la gente.

Su zoccu de su sedattu
est s'allegria de domu.

Il rumore del setaccio
è l'allegria della casa.

Iscuru a quie ispectat
pranzu de domo anzena.

Misero colui che aspetta
il pranzo da casa altrui.

"Leare abba da ogni funtana.

Prendere acqua da ogni fontana.
(Credere a tutto ciò che si sente.)"

"Abba currente non frazigat bentre.

Se è acqua che scorre non c'è pericolo che ristagni e faccia male alla pancia."


"Abba et sole, trigu a muntone, subta sa cappa de nostru Segnore.

Acqua e sole, grano in quantita, sotto la protezione di nostro Signore."

"S'abba ogni cosa nd'andat foras su machine.

L'acqua toglie ogni macchia tranne la pazzia."

"S'abba traet su molinu, et i s'ozu lu faghet andare.

L'acqua tira il mulino, e l'olio lo fa camminare."



"Abba e fogu non si negat a niunu.

Acqua e fuoco non si nega a nessuno."



"Abba in su pistone pista, abba est, et abba s'istat.

Pestando l'acqua in un mortaio, rimane acqua.
(E' inutile affaticarsi a persuadere il caparbio e l'ostinato.)"

La Vetrina delle Offerte per le tue Vacanze in Sardegna nel 2014. Spazio Aziende la Vetrina delle Aziende Sarde che producono e vendono prodotti tipici direttamente ai clienti. Offerte e sconti vini sardi e prodotti sardi.

PROVERBIO SARDO
Chini buffat binu,
no nerit mai
imbriagu a su bixinu.

Chi beve vino,
non dica mai
ubriaco al vicino.

PROVERBIO SARDO
Domo fatta e binza posta,
mai si pagat cantu costat.

Far la casa e piantar vigna
mai si paga quanto costa.

PROVERBIO SARDO
Ca zappa la ‘igna d’austu,
piena la cupa di mustu.

Chi zappa la vigna in agosto,
riempie la botte di mosto.

PROVERBIO SARDO
Vi massa dols,
fa lu cor agre.

Vino troppo dolce,
fa il cuore acido.

PROVERBIO SARDO
Su binu est bonu a biere,
ma nde faghet a rìere.

Il vino è buono da bere,
ma fa ridere.

PROVERBIO SARDO
Binu ‘onu e pane modde
duran pagu.

Vino buono e pane soffice
durano poco.

PROVERBIO SARDO
In sa cuba minore
su binu bonu.

Nella botte piccola
il vino buono.

PROVERBIO SARDO
Su binu a su sabore,
su pane a su colore.

Il vino dal sapore,
il pane dal colore.

PROVERBIO SARDO
Sa binza noa
servit in betzesa.

La vigna nuova
serve per la vecchiaia.

PROVERBIO SARDO
Si pioi a ginnaggju,
s’addoca lu ‘inu a maggju.

Se piove a gennaio,
il vino si conserva (buono)
sino a maggio.

PROVERBIO SARDO
Cherrer sa cuba piena
e-i sa muzere imbreaga.

Voler la botte piena
e la moglie ubriaca.

PROVERBIO SARDO
Annada de binu,
annada de pagu tinu.

Annata di vino,
annata di poco giudizio.

PROVERBIO SARDO
S’abba pro sa tanca,
su binu pro sa banca.

L’acqua per il terreno,
il vino per la tavola.

PROVERBIO SARDO
Scet’in su binu sa beridadi.

Solo nel vino la verità.


Home Page | Località Sarde | Piatti Tipici | Cultura Sarda | Territorio | Spazio Aziende | Musica Sarda | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu