Menu principale:

Le Vie della Sardegna :: partendo da Sassari Turismo, Sagre Paesane, Cultura e Cucina Tipica Sarda. Turismo in Sardegna, itinerari enogastrononici e culturali. B&B, Agriturismi, Hotel, Residence, Produttori Prodotti Tipici, informazioni e itinerari su dove andare, cosa vedere, dove mangiare, dove dormire sul Portale Sardo delle Vacanze. Tutto per le tue Vacanze in Sardegna. Informazioni turistiche e curiosità sui comuni della Sardegna e le attrattive turistiche offerte nei vari territori isolani.


Vai ai contenuti

Località Balneari Sulcis Iglesiente:: Le più belle spiagge della Provincia di Carbonia Iglesias. Come trovarle indicazioni e strade dal Portale del Turismo Le Vie della Sardegna.

Territorio > Località Balneari


Le più belle Spiagge della Sardegna

Come trovarle facilmente in Provincia di Carbonia Iglesias

Le più belle Spiagge della Sardegna. Come trovarle facilmente in Provincia di Carbonia Iglesias. Spiaggia di Cala Domestica.


Località Balneari Provincia del Sulcis Iglesiente

Spiagge del Sulcis Iglesiente
La Provincia del Sulcis Iglesiente è caratterizzata da un mare cristallino che bagna 200 Km di costa mediterranea estremamente varia, si passa da paesaggi di rara bellezza ed estremamente selvaggi e incontaminati a zone ricche di strutture ricettive che garantiscono il massimo in confort e ospitalità. Gli itinerari che vi consigliamo sono: la rigogliosa pineta spontanea di Porto Pino al Golfo di Palmas, le saline che fronteggiano l'Isola di Sant'Antioco, l'Isola di San Pietro e altri picolissimi isolotti che costituiscono l'Arcipelago del Sulcis Iglesiente. Inoltre vi consigliamo da visitare il Golfo di Gonnesa ed il famoso Pan di Zucchero, la spiaggia di Portixeddu nei pressi di Buggerru, estremamente amata dai surfisti di tutto il mondo.

L'Isola di San Pietro
L'isola di San Pietro si trova di fronte alle coste del Sulcis Iglesiente, nel sud ovest della Sardegna. Con i suoi 51 chilometri quadrati è la seconda per grandezza dell'arcipelago sulcitano, dopo l'isola di Sant'Antioco. È contornata da coste alte e frastagliate, che a nord ovest strapiombano sul mare e raggiungono altezze considerevoli, fino a 150 metri. Nel punto più elevato di Capo Sandalo è situato il faro più ad occidente d'Italia.
Come arrivare
L'isola di San Pietro si può raggiungere in traghetto dagli approdi di Calasetta e da Portoscuso. La traversata dura circa 30-40 minuti.


Carloforte (CI)
Carloforte è l'unico paese e comune dell'isola di San Pietro, la seconda dell'arcipelago sulcitano, di formazione vulcanica. Si tratta di un'enclave genovese in Sardegna che ancora oggi conserva la lingua e le tradizioni liguri. L'abitato di Carloforte presenta uno schema urbanistico molto regolare, frutto della progettazione accurata che accompagnò la sua fondazione.

Capo Sandalo
Capo Sandalo, sulla punta più occidentale delll'isola di San Pietro è un'incantevole scogliera a strapiombo sul mare, sovrastata dall'omonimo faro. L'accesso al mare, avviene tramite ripidi sentieri o una lunga scalinata. Di fronte a Capo Sandalo si staglia la piccola isola del Corno, meta di appassionati di pesca sportiva e di immersioni subacquee per la ricca fauna ittica presente, favorita dalle forti correnti sottomarine. Nelle giornate con cielo limpido, da queste scogliere particolarmente alte è possibile ammirare la costa dell'Iglesiente.
Come arrivare
Capo Sandalo si trova nella località omonima nell'Isola di San Pietro, nel comune di Carloforte. È raggiungibile percorrendo la SP 104 dal porto di Carloforte che giunge alla spiaggia dopo aver oltrepassato le saline. La località è dotata di ampio parcheggio adatto anche ai camper. Inoltre è particolarmente apprezzata per le immersioni subacquee.


Spalmatore
La spiaggia dello Spalmatore si presenta con un fondo di sabbia chiara sottile mista a scogliere. Le sue acque sono di un colore turchino che creano con la luce del sole dei gradevoli movimenti policromi sul fondale; suggestivo il contrasto tra il rosso degli scogli e il verde della macchia mediterranea che cinge la spiaggia.
Come arrivare
La spiaggia dello Spalmatore si trova nella località omonima nell'Isola di San Pietro e nel comune di Carloforte, ed è raggiungibile percorrendo la strada provinciale 102 dal porto di Carloforte verso sud: la spiaggia è segnalata. La spiaggia offre alcuni servizi: accessibile ai diversamente abili, è dotata di ampio parcheggio adatto anche ai camper, camping, bar, punto di ristoro ed è caratterizzata da un fondale basso che rende agevole il gioco dei bambini in acqua. È possibile noleggiare sdraio e ombrellone. È anche meta ideale per i surfisti ed è amata da quanti praticano la pesca subacquea o semplicemente desiderano immergersi nei suoi splendidi fondali.


La Punta
La spiaggia della Punta si presenta con una scogliera a strapiombo sul mare. Le sue acque sono di un azzurro intenso e gli scogli, scuri e rosati insieme, creano suggestivi giochi di colori. Dall'alto del promontorio si gode un incantevole paesaggio, che abbraccia le coste del Sulcis, l'Isola Piana e l'Isola dei Topi, oltre all'antica costruzione in cui veniva lavorato il tonno, oggi prevalentemente destinato all'esportazione in Giappone.
Come arrivare
La Punta si trova nella località omonima nell'Isola di San Pietro e nel comune di Carloforte, ed è raggiungibile percorrendo la SP 101 che dal porto di Carloforte conduce all'estremo nord dell'isola, La Punta.

Isola Piana
L'isola Piana, raggiungibile solo via mare, è situata a nord est dell'isola di San Pietro. Come suggerisce il suo nome, l'isola è un tavolato piatto con un'altezza massima di 19 metri, delimitato a nord dal piccolo scoglio di Santa Caterina e a sud, presso punta del Tempiese, dalla sua unica spiaggia. La restante parte del suo territorio è aspra e rocciosa. Le acque che la circondano sono limpide e trasparenti, nei fondali gli appassionato possono osservare praterie di alghe e pesci multicolori. Per anni sull'Isola Piana si praticava la storica mattanza dei tonni: allo scoglio di Santa Caterina veniva ancorato un lato della rete della tonnara. Le tonnare carlofortine, quella dell'Isola Piana e quella di San Pietro, sono state a lungo le più grandi di tutta la Sardegna.
Oggi l'impianto dell'Isola Piana è stato rivalutato dalla presenza di un villaggio turistico che ne ha preservato gli aspetti architettonici originari; uno dei due impianti, la tonnara di La Punta, oggi di proprietà privata, è stata mantenuta integra ed è tutt'ora utilizzata in occasione delle mattanze che si svolgono in primavera. Dal 2001 il tonno pescato viene inscatolati in uno stabilimento di Ussana e distribuito sul mercato.
Non solo la tonnara ma tutta l'isola è di proprietà privata: per questo motivo non può essere esplorata al suo interno. Solo spiaggia di Punta del Tempiese è accessibile liberamente dal pubblico: da qui è possibile vedere la piccolissima Isola dei Topi, suggestiva roccia affiorante dal mare.
Come arrivare
L'isola Piana è raggiungibile dall'isola di San Pietro via mare. L'isola di San Pietro si può raggiungere in traghetto dagli approdi di Calasetta e da Portoscuso. La traversata dura circa 30-40 minuti.

Spiaggia di Guidi
Lungo la costa dell'isola di San Pietro è difficile individuare una spiaggia che superi le altre per bellezza, anche perché ogni angolo presenta caratteristiche peculiari che la rendono unica, luogo ideale per gli amanti del mare, tra scogliere di trachite rossa e diversificati arenili. Anche se poco estesa, la spiaggia di Guidi offre uno spettacolo di rara bellezza per il colore chiaro della sabbia finissima, alternata a rocce scure e per le sue acque limpide. Il percorso per arrivare alla spiaggia, che dalla strada dista qualche centinaio di metri percorribili attraverso un sentiero, è accompagnato dalla presenza di campi, che in primavera verdeggiano trionfanti. È in questa stagione che non si può che restare non colpiti dalla presenza di numerose fresie selvatiche bianchissime, profumate e dalla fioritura delle piante grasse spontanee presenti qui come in altre parti dell'Isola di San Pietro. L'esplorazione del fondale, che alterna zone sabbiose a macchie di poseidonia, si presenta variegato e multicolore e degrada dolcemente, permettendo l'avvistamento di vari tipi di pesci. La spiaggia dista solo qualche chilometro dal centro abitato di Carloforte, fondato agli inizi del 1700 da pescatori liguri trasferiti dall’isola di Tabarka, in Tunisia, e dalle altre spiagge che si susseguono nella costa occidentale.
Come arrivare.
Sbarcando dal traghetto a Carloforte, si gira a sinistra sulla SP 7 bis e si prosegue per 4,9 km. Qui si lascia l'auto sulla strada o nel parcheggio del ristorante e si prosegue a sinistra passando attraverso due cancelli, lungo un sentiero che porta alla spiaggia di Guidi.
Informazioni utili e servizi
L'unico servizio offerto è quello di un chiosco-bar, aperto nel solo periodo estivo, e dalla cui terrazza si gode un bel panorama della zona circostante; qui si prepara, tra l'altro, la granita di limone con il succo di agrumi freschissimi coltivati nella stessa Isola di San Pietro.


Le Colonne di Carloforte
Si sollevano sul mare come pilastri naturali di pietra vulcanica nella costa meridionale dell’Isola di San Pietro, in uno scenario costituito da promontori, calette e falesie. Sulle origini delle Colonne di Carloforte alcune leggende raccontano che fossero dei marinai pietrificati per punizione, oppure di mostri che San Pietro, protettore dell’isola omonima, avrebbe trasformato in roccia per proteggere gli abitanti. Il monumento, noto perché comunemente considerato esempio di faraglione, è incluso in divrersi itinerari geologici. Nella parte occidentale dell’area si trova l’oasi LIPU per la protezione del Falco della Regina, nella parte occidentale, potrebbe essere estesa a tutta la falesia meridionale, per ampliare l’area di salvaguardia degli uccelli. Si trovano sull’isola praticamente tutti gli esemplari del Falco di Eleonora presenti in Sardegna (forse 300 coppie). Nei pressi si trovano falesie e grotte costiere. Una particolarità geomorfologica degna di nota è costituita dai residui della bocca di una sorgente tipo geyser, oggi inattiva.

Come arrivare.

Vi si può avvicinare con piccole imbarcazioni in condizioni di mare calmo. Si possono ammirare anche dalla terraferma.
Informazioni utili e servizi
L’area di pertinenza registra un alto flusso di presenza turistica nei mesi estivi. Il sito è meta di escursioni organizzate per mare a bordo di battelli che fanno il periplo dell’isola. Via terra la località è raggiungibile in auto percorrendo la strada provinciale di Punta Nera, dal centro di Carloforte.
Un sentiero pedonale di circa 70 m congiunge la strada asfaltata alla Punta, dalla quale si ammirano le Colonne. D’estate nella spiaggia da Bobba c’è un parcheggio sorvegliato e sono aperti un ristorante e un bar. Non è possibile praticare l’arrampicata, che comporterebbe seri rischi a carico dei rocciatori per il pericolo di crolli e anche danneggiare l’integrità della roccia.

Genio`
Nella località Le Colonne, sull'isola di San Pietro, si apre la caletta di Geniò, circa 50 metri di scogli alternati a sabbia a grani grossi, di fronte allo scoglio omonimo. Le acque della cala sono basse e sicure per i bambini, ma a poca distanza da essa si aprono fondali spettacolari che si prestano particolarmente bene alla pesca subacquea o alle immersioni.
Come arrivare
Geniò si trova nella località Le Colonne nell'Isola di San Pietro e nel comune di Carloforte, ed è raggiungibile percorrendo la SP 103 dal porto di Carloforte: la spiaggia è segnalata, così come le altre dell'Isola, con un'iscrizione su grossi massi posti lungo la carreggiata. La spiaggia offre alcuni servizi: è dotata di ampio parcheggio adatto anche ai camper, bar, punto di ristoro ed è caratterizzata da un fondale basso che rende agevole il gioco dei bambini in acqua.

Girin
La spiaggia di Girin si presenta con un fondo di sabbia abbastanza sottile mista a ghiaia e conchiglie. L' acqua del mare si presenta con colori di diverse gradazioni dell' azzurro. Nelle giornate con il cielo limpido, è possibile ammirare la costa di Calasetta.
Come arrivare
Girin si trova nella località Punta Nera nell'Isola di San Pietro e nel comune di Carloforte, ed è raggiungibile percorrendo la SP 103 dal porto di Carloforte: la spiaggia è segnalata, così come le altre dell'isola, con un'iscrizione dipinta su grossi massi posti lungo la carreggiata. La spiaggia offre alcuni servizi: è dotata di ampio parcheggio, punto di ristoro ed è caratterizzata da un fondale basso che rende agevole il gioco dei bambini in acqua. Località ideale per i surfisti e per coloro che praticano la pesca subacquea e il diving.

Cala Lunga - Isola di San Pietro
L'insenatura di Cala Lunga, nella località La Punta dell'Isola di San Pietro, si presenta come una scogliera di roccia a strapiombo sul mare. Si tratta di una caletta ubicata fra La Punta e le Tacche bianche con scogliere di tufo a picco sull'acqua. Al largo, a qualche centinaio di metri dalla costa, si possono scorgere le reti finalizzate alla cattura dei pregiati tonni che poi dall'isola di Carloforte sono esportati fino in Giappone. L'Isola di San Pietro comprende le due isole minori Piana e dei Topi ed è separata dall'Isola di Sant'Antioco dal canale delle Colonne. Le sue coste sono frastagliate, con grotte e scogliere a strapiombo sul mare e sabbiose sul lato occidentale. Unico centro abitato è Carloforte, fondato nel 1738 da un gruppo di pescatori liguri provenienti però dalla tunisina Tabarka, raggiungibile in circa 30 minuti con traghetti in partenza da Calasetta e da Portovesme.
Come arrivare
Cala Lunga si trova nella località La Punta nell'Isola di San Pietro e nel comune di Carloforte è raggiungibile percorrendo la strada costiera 101 che dal porto di Carloforte conduce all'estremo nord dell'Isola, La Punta: la spiaggia è segnalata sulla sinistra, all'imbocco di una strada non asfaltata. È una cala particolarmente indicata per chi ama godere della tranquillità di un luogo, lontano dalle grandi folle estive. I fondali profondi si prestano inoltre molto bene alle immersioni subacquee.

La Conca
La spiaggia della Conca si presenta con un fondo di rocce e scogliere a strapiombo sul mare. Le sue acque cristalline creano con i raggi del sole riflessi policromi sul fondale dovuti anche alla presenza di alte rocce scure. È la meta ideale per gli amanti dei tuffi proprio per la presenza delle rocce a picco sul mare che delimitano una piscina naturale dall'acqua profonda. Panorama indimenticabile garantito agli appassionati di speleologia: nella conca si aprono infatti numerose grotte.
Come arrivare
La Conca si trova nella località Golfo della Mezzaluna nell'Isola di San Pietro e nel comune di Carloforte, ed è raggiungibile percorrendo la strada provinciale 102 dal porto di Carloforte e si seguono le indicazioni per la spiaggia. La spiaggia è dotata di piccolo parcheggio, punto di ristoro e bar ed è amata da quanti praticano la pesca subacquea o semplicemente desiderano immergersi nelle sue acque per ammirare l'incantevole ecosistema marino.

Punta delle Colonne
Punta delle Colonne si trova nella località Le Colonne nell'Isola di San Pietro nel comune di Carloforte. La spiaggia si presenta con scogliere scure a strapiombo sul mare. Le sue acque hanno variopinti colori dovuti al riflesso del sole sul fondale. Sono visibili alcuni faraglioni di trachite alti più di dieci metri sul livello del mare, dichiarate monumento nazionale fin dal 1993.
Come arrivare
È raggiungibile percorrendo la strada 103 dal porto di Carloforte: la spiaggia è segnalata, così come le altre dell'isola, con un'iscrizione su grossi massi posti lungo la carreggiata. La località non offre servizi, ma ha un panorama suggestivo proprio per la presenza dei diversi elementi rocciosi e di numerose specie di uccelli.

Cala Fico
Cala Fico, nell'omonima località dell'isola di San Pietro, è una stupenda insenatura, profonda come un fiordo, che si apre sulla costa nordoccidentale. La piccola baia è delimitata da alte scogliere grigie a strapiombo, che incontrandosi con i raggi del sole creano incantevoli riflessi color turchese nell'acqua. L'arenile di grossi ciottoli di Cala Fico è circondato da una rigogliosa macchia mediterranea e da una natura incontaminata che ospita il Falco della regina: la Lipu gestisce l'oasi protetta istituita fin dal 1991 e promuove affascinanti itinerari per poter ammirare questo come molte altre specie di uccelli che hanno scelto l'Isola di San Pietro quale luogo privilegiato per la nidificazione.
Come arrivare
Cala Fico è raggiungibile percorrendo per circa 10 chilometri la SP 104 dal porto di Carloforte. La spiaggia è dotata di ampio parcheggio e un punto di ristoro. I fondali di questa insenatura sono inoltre particolarmente affascinanti e ricchi di pesci, cosicché le immersioni in queste acque, anche con una semplice maschera, sono un'esperienza indimenticabile.


L'isola di Sant'Antioco
L'isola di Sant'Antioco ha una superficie di 108 Kmq e comprende due comuni, Sant'Antioco e Calasetta, con i rispettivi agglomerati di Maladroxa e Cussorgia. La popolazione complessiva dell'isola è di circa 15.000 abitanti, per cui il territorio è in larga parte disabitato, con poche case sparse nelle campagne.

Comune di Sant'Antioco
Portixeddu deliziosa spiaggetta di ciottoli con parcheggio a fianco a circa 6 Km dal omonimo Comune di Sant'Antioco, un Km più avanti Portixeddu quau (piccolo porto nascosto), deliziosa insenatura raggiungibile, dal piccolo parcheggio lungo la strada, con una stretta e ripida salitella di 30 m. Infine, a 200 m, la bella e vasta spiaggia di Maladroxia, 350 m di litorale sabbioso circondato da bianchissime scogliere calcaree, molto frequentata dagli abitanti del borgo e dai turisti.
Molti i servizi presenti: noleggio di ombrelloni, sdraie, imbarcazioni, punti di ristoro e vasti parcheggi per le auto. Alla sua sinistra, nel mare a pochi metri dalla battigia, emergono dal fondo piacevoli acque oligotermali, un tempo sfruttate dai romani e dai locali per cure termali. La spiaggia di Coacuaddus (a 10 Km dal paese), si raggiunge attraverso la bella strada asfaltata che poi, dopo altri 2 Km porta a Turri. La splendida spiaggia è la più vasta del territorio di Sant'Antioco: circa 500 m di lunghezza e 70 nel suo punto più profondo. Vi si trovano vari servizi per il ristoro e la balneazione e un punto di sosta per le roulottes, oltre a capienti parcheggi per le auto.

Cala Sapone
La spiaggia di Cala Sapone si trova sulla costa occidentale dell'isola di Sant'Antioco, si presenta con un fondo di sabbia a grani grossi mista a conchiglie e frammenti di corallo, con scogli e bianche rocce piatte; dalla spiaggia o dal mare è possibile raggiungere altre piccole baie, tutte molto suggestive come la Cala della Signora, piattaforma di scogli piatti raggiungibile a piedi o a nuoto da Cala Sapone. Le acque trasparenti ed i raggi del sole creano dei variopinti contrasti di luce.
Come arrivare
Calal Sapone si trova nell'omonima località sull'isola di Sant'Antioco. È raggiungibile percorrendo la strada costiera, che dall'abitato di Sant'Antioco conduce a Capo Sperone, per una decina di chilometri, quindi si attraversa l'isola verso est. La spiaggia è ricca di servizi: è dotata di piccolo parcheggio, camping, bar, punto di ristoro ed è caratterizzata da un fondale basso che rende agevole il gioco dei bambini in acqua. È possibile noleggiarvi ombrellone, sdraio e patino, ed è amata da quanti praticano la pesca subacquea o semplicemente desiderano immergersi nelle sue acque per ammirarne i fondali ricchi di fauna ittica.

Capo Sperone
Capo Sperone è una scogliera all'estrema punta meridionale dell'isola di Sant'Antioco, da cui è possibile godere un panorama mozzafiato verso le piccole isole della Vacca e del Vitellino e, più lontano, del Toro, antichi vulcani emersi dalle acque. Dalla cala o dal mare è possibile raggiungere altre piccole baie, tutte molto suggestive. Le sue acque sono trasparenti e di un azzurro cangiante per i giochi di luce creati dal sole riflesso sul fondale: altro effetto cromatico viene offerto dalla vegetazione, soprattutto dalle ampie distese di peonie rosa.
Come arrivare
Capo Sperone si trova nella omonima località nell'Isola di Sant'Antioco ed è raggiungibile percorrendo dal paese la SP 104, fino ad una rotonda nella quale si svolta a sinistra; superata la torre d'avvistamento Cannai si giunge a Capo Sperone. La spiaggia offre alcuni servizi: hotel, bar, punto di ristoro. Le sue acque profonde e la ricca vita sottomarina la rendono una meta piuttosto ricercata dagli appassionati di pesca sportiva o di immersioni subacquee.

La spiaggia di Is Prunis
Is Pruinis si trova nell'Isola di Sant'Antioco nell'omonimo comune, ed è raggiungibile percorrendo la strada che dall'abitato di Sant'Antioco conduce alle spiagge. L'Isola è la più grande tra le minori in Sardegna ed è collegata alla terraferma attraverso un istmo costruito probabilmente dai cartaginesi e migliorato dai romani. Le sue coste sono frastagliate a sud, dove si trovano le falesie, più sabbiose a nord. I due più importanti centri abitati sono Calasetta - dotato di un porticciolo molto attrezzato - e Sant'Antioco, caratterizzata da numerosi servizi. La spiaggia di Is Pruinis si presenta con un fondo di sabbia a grani grossi ed è molto lunga.
Come arrivare
Dal paese di Sant'Antioco, si seguono le indicazioni per le spiagge; dopo alcuni chilometri si svolta a sinistra su una strada sterrata lunga alcune centinaia di metri che porta fino al mare. La deviazione è segnalata, ma solo arrivando nell'altro senso. Essendo battuta dal vento è meta ideale per i surfisti. Vi è in parte divieto di balneazione, ma è possibile praticare la pesca.


La spiaggia di Maladroxia
La spiaggia di Maladroxia regala ai turisti desiderosi di immergersi nelle sue acque azzurre un basso fondo di sabbia grigia e sottile, orlato da scogli e rocce. Il panorama è dominato dalla costa orientale del Golfo di Palmas. Nell'area retrostante la spiaggia si trova l’omonimo borgo turistico e una collina sormontata dal nuraghe S'Ega de Marteddu. Essendo battuta dal vento è meta ideale per i surfisti ed è amata da quanti desiderano praticare la pesca subacquea.
Come arrivare
In arrivo a Sant'Antioco, prima del paese, si gira a sinistra seguendo il cartello "Spiagge" e dopo 5 km si arriva al bivio per Maladroxia dove si svolta a sinistra e si prosegue per 2,3 km, sino ad arrivare all'omonimo borgo e alla spiaggia. Ricca di servizi, è accessibile ai diversamente abili, è dotata di ampio parcheggio, alcuni hotel, bar, ristoranti ed è caratterizzata da un basso fondale che rende agevole il gioco dei bambini. È possibile noleggiarvi ombrelloni, sedie a sdraio e patino.

Coacuaddus
La spiaggia di Coacuaddus ('coda di cavalli' dalla sinuosità della costa che procede in numerose insenature) è un lungo arenile caratterizzato da un fondo di sabbia bianca a grani grossi, suddiviso in due parti da una grossa roccia. Questa baia, per via delle verdi colline che la circondano, ha un'acqua ricca di riflessi turchesi e verdi, su un basso fondale, che consente la balneazione anche ai più piccoli in tutta sicurezza. Nei pressi degli scogli, la ricca vita sottomarina rende estremamente interessanti le immersioni subacquee o anche le escursioni con maschera e boccaglio. Le vicine campagne, ricche di essenze della macchia mediterranea con i loro fragranti profumi, sono invece una meta ambita da chi ama godere del paesaggio campestre e di un panorama mozzafiato sulla costa sottostante.
Come arrivare
Coacuaddus si trova nell'omonima località dell'Isola di Sant'Antioco ed è raggiungibile percorrendo la SP 104 dall'abitato di Sant'Antioco e svoltando verso sinistra dopo circa 10 km; seguire le indicazioni per la spiaggia.

Calasetta (CI)
Calasetta è il secondo centro urbano dell'isola di Sant'Antioco e per le sue caratteristiche e tradizioni conserva immutate tipicità delle sue orgini tabarchine e genovesi. Il territorio di Calasetta offre numerose spiagge di suggestiva bellezza. La costa di Calasetta risulta alta e rocciosa ad ovest e bassa e sabbiosa a nord est. La linea di costa ha subito tre grosse fratture che corrispondono a tre meravigliose spiagge: "Spiaggiagrande" o "Porto Maggiore", la "Salina" e "Sottotorre".

La Tonnara
La spiaggia della Tonnara si presenta con un fondo di scogli e rocce. Alle sue spalle, si trova l’edificio nel quale si lavorava il tonno (da qui il nome) circa una sessantina di anni fa. Le sue acque sono trasparenti e di un azzurro cangiante per i giochi di luce creati dal sole riflesso sul fondale.
Come arrivare
La spiaggia della Tonnara si trova nella omonima località nell'Isola di Sant'Antioco e nel comune di Calasetta è raggiungibile percorrendo la strada che dall'abitato di Calasetta scende verso Punta Maggiore. In prossimità della spiaggia si trova un hotel e la zona è amata da quanti cercano un pò di privacy e praticano la pesca subacquea o semplicemente desiderano immergersi nelle sue acque.

Cala Lunga - Isola di Sant'Antioco
La spiaggia di Cala Lunga si presenta con un fondo di sabbia a grani grossi mista a conchiglie e frammenti di corallo con scogli e rocce che la delimitano; dalla spiaggia o dal mare è possibile raggiungere altre piccole baie, tutte molto suggestive, come la Cala dei Tuffi, piscina naturale con pareti rocciose. Le sue acque sono trasparenti e di un verde cangiante per i giochi di luce creati dal sole riflesso sul fondale.
Come arrivare.
Cala Lunga si trova nella omonima località nell'Isola di Sant'Antioco e nel comune di Calasetta, ed è raggiungibile percorrendo la strada non asfaltata che da Cala Sapone conduce a Calasetta.
Informazioni utili e servizi
La spiaggia è ricca di servizi: accessibile ai diversamente abili, è dotata di ampio parcheggio ed è caratterizzata da un fondale basso che rende agevole il gioco dei bambini in acqua. In particolare è amata da quanti praticano la pesca subacquea o desiderano ammirarne con maschera e boccaglio i suoi fondali ricchi di piacevoli sorprese.

Cala Sapone
La spiaggia di Cala Sapone, sulla costa occidentale dell'isola di Sant'Antioco, si presenta con un fondo di sabbia a grani grossi mista a conchiglie e frammenti di corallo, con scogli e piatte rocce bianche; dalla spiaggia o dal mare è possibile raggiungere altre piccole baie, tutte molto suggestive come la Cala della Signora, piattaforma di scogli piatti raggiungibile a piedi o a nuoto da Cala Sapone.
Le sue acque sono trasparenti e di un azzurro cangiante per i giochi di luce creati dal sole riflesso sul fondale.
Come arrivare
Calal Sapone sitrova nell'omonima località sull'isola di Sant'Antioco. È raggiungibile percorrendo la strada costiera, che dall'abitato di Sant'Antioco conduce a Capo Sperone, per una decina di chilometri, quindi si attraversa l'isola verso est.
Informazioni utili e servizi
La spiaggia è ricca di servizi: è dotata di piccolo parcheggio, camping, bar, punto di ristoro ed è caratterizzata da un fondale basso che rende agevole il gioco dei bambini in acqua.
È possibile noleggiarvi ombrellone, sdraio e patino, ed è amata da quanti praticano la pesca subacquea o semplicemente desiderano immergersi nelle sue acque per ammirarne i fondali ricchi di fauna ittica.

Le Saline
La spiaggia delle Saline si presenta con un fondo di sabbia chiara e sottile. Alle sue spalle, alte dune la separano da uno stagno ricco della tipica avifauna ed in alcuni periodi dell'anno è possibile trovarvi fenicotteri rosa e cavalieri d'Italia.
Come arrivare
La spiaggia delle Saline si trova nella omonima località nell'Isola di Sant'Antioco e nel comune di Calasetta, ed è raggiungibile percorrendo la strada che dall'abitato di Calasetta conduce alla spiaggia distante circa 3 km e ben segnalata. La spiaggia è ricca di servizi: è dotata di ampio parcheggio, hotel, bar, punto di ristoro ed è caratterizzata da un fondale basso che rende agevole il gioco dei bambini in acqua. È possibile noleggiare ombrellone, sdraio e patino. E' meta ideale per i surfisti ed è amata da quanti praticano la pesca subacquea o semplicemente desiderano immergersi nelle sue acque cristalline per ammirare i meravigliosi fondali.

Spiaggia Grande
La Spiaggia Grande, situata nell'Isola di Sant'Antioco e più precisamente nel comune di Calasetta, è una tra le più suggestive della costa del Sulcis. Le sue acque trasparenti unite ad un paesaggio naturalistico dalle tonalità di verde più acceso, offrono uno spettacolo naturale difficilmente ammirabile altrove. L'arenile si presenta con un fondo di sabbia chiara molto sottile delimitato da rocce di tufo e granito, bordato da dune e ginepri.
Come arrivare
La Spiaggia è raggiungibile percorrendo la strada che dall'abitato di Calasetta scende verso Punta Maggiore. La spiaggia è ricca di servizi: accessibile ai diversamente abili, è dotata di ampio parcheggio, hotel, bar, punto di ristoro ed è caratterizzata da un fondale basso che rende agevole il gioco dei bambini in acqua. È possibile noleggiare ombrellone, sdraio e patino. È anche meta ideale per i surfisti ed è amata da quanti praticano la pesca subacquea o semplicemente desiderano immergersi nelle sue acque per ammirare i variopinti fondali.

Mangiabarche
La spiaggia di Mangiabarche si presenta come una scogliera a strapiombo sul mare. Di fronte, utile per individuarla, un faro che mira ad evitare il fenomeno mangiabarche, cioè che le imbarcazioni finiscano contro le rocce affioranti dall'acqua. Il mare è trasparente e di un azzurro cangiante per i giochi di luce creati dal sole riflesso sul fondale.
Come arrivare
La scogliera di Mangiabarche si trova nella località Punta Mangiabarche nell'Isola di Sant'Antioco e nel comune di Calasetta, ed è raggiungibile percorrendo una strada non asfaltata sulla quale si svolta dalla strada costiera, prima delle spiagge di Calasetta.
La spiaggia è dotata di piccolo parcheggio, hotel, bar, punto di ristoro ed è amata da quanti praticano la pesca subacquea o semplicemente desiderano immergersi nelle sue acque, magari in compagnia di maschera e pinne per ammirarne i fondali ricchi di piacevoli sorprese.

Sottotorre
Sottotorre si trova nell'Isola di Sant'Antioco, nell'abitato del comune di Calasetta sotto la torre d'avvistamento d'epoca piemontese (da qui il nome). I due più importanti centri abitati sono Calasetta - dotato di un porticciolo molto attrezzato - e Sant'Antioco, caratterizzata da numerosi servizi. La spiaggia di Sottotorre si presenta con un fondo di sabbia chiara ed è orlata da pareti di roccia con una fitta vegetazione che contrasta con le sue acque, trasparenti e di un azzurro cangiante per i giochi di luce creati dal sole riflesso sul fondale.
Come arrivare
La spiaggia è ben segnalata: si trova nel paese di Calasetta, vicino alla torre. La spiaggia, che si trova nell'abitato di Calasetta, è ricca di servizi: accessibile ai diversamente abili, è dotata di ampio parcheggio, hotel, camping, bar, punto di ristoro ed è caratterizzata da un fondale basso che rende agevole il gioco dei bambini in acqua. È possibile noleggiarvi ombrellone, sdraio, patino ed è amata da quanti praticano la pesca subacquea o semplicemente desiderano immergersi nelle sue acque, magari in compagnia di maschera e pinne per ammirarne i fondali ricchi di piacevoli sorprese.


Bugerru (CI)
Nei dintorni del paese si trova la costa più selvaggia dell'isola. Alta e scoscesa, a sud si apre sulla baia di Cala Domestica, una delle più belle della Sardegna, ben protetta in fondo a un fiordo roccioso sorvegliato da una torre spagnola. Sulla piccola spiaggia un tempo venivano imbarcati i minerali estratti a Montecani, sopra Masua. La costa fino a Capo Pecora è bassa e sabbiosa, protetta da alte dune.

Cala Domestica
L'insenatura di Cala Domestica è situata nella costa sudoccidentale della Sardegna, tra bianche falesie calcaree e presenta un fondo di sottile sabbia mista a ghiaia e scogli sparsi. Attorno alla spiaggia ci sono delle dune punteggiate da macchia mediterranea. Cala Domestica si trova in un'ex zona mineraria: rimangono visibili le rovine degli edifici delle vicine miniere, i magazzini e i depositi dei minerali che aspettavano di essere imbarcati, ma anche gallerie, come quella che conduce alla cosiddetta Caletta, una spiaggia riparata e molto intima, nella quale si trova la foce di un torrente. Di fronte, sulla penisola calcarea che volge a sud, si può ammirare la torre spagnola. La località è particolarmente amata da quanti desiderano praticare la pesca subacquea.
Come arrivare
Cala Domestica si può raggiungere facilmente percorrendo la Strada Statale 83. Proseguendo verso sud dopo Buggerru si trovano le indicazioni per la spiaggia. L'arenile è molto ampio e la zona offre alcuni servizi: un ampio parcheggio adatto anche ai camper, un chiosco-bar. È caratterizzata da un basso fondale adatto alla balneazione ed ai giochi dei bambini.

Canal Grande di Nebida
l Canal Grande di Nebida prende il nome dalla piccola valle del Rio Canal Grande, che si getta sul mare. “Canale”, infatti, significa in campidanese canale, lunga valle.
È un’insenatura che si apre nella costa iglesiente, fra Masua e Buggerru, con alte pareti che raggiungono, nel lato meridionale, i 115 m. Nel lato nord, sotto la Punta Cubedda, si apre la Grotta delle Spigole: un effetto ottico stupefacente dato dall’erosione del mare sul calcare metallifero. La forma della grotta asseconda l’inclinazione degli strati rocciosi della falesia (che si sviluppa in 151 m per un’altezza di 30 m). La caletta termina nella valle detta del Rio di Canal Grande, dove si trova una mulattiera dei minatori.
La Cala si trova in una zona oggi debolmente frequentata, un tempo percorsa dai mezzi delle miniere in quanto punto d’imbarco di minerale.
Il paesaggio naturale è stato pertanto profondamente segnato dalle miniere: scavi a cielo aperto, discariche, strade, opere varie, oltre a costruzioni industriali e ad abitazioni dei minatori, costellano valli e versanti. Alcune gallerie sono state scavate appositamente per raggiungere la spiaggia, come a Porto Flavia. L’area confina con la Riserva Naturale ”Costa di Nébida”.
Come arrivare.
Per giungervi via mare è necessario salpare dai porti di Portovesme, Carloforte o Calasetta e proseguire verso nord in direzione Buggerru. La Grotta delle Spigole è meglio accessibile dal mare, partendo dal porto di Buggerru o da Portoscuso. La cala può comunque essere raggiunta anche via terra partendo da Masua (SS 126) e percorrendo circa 9 km della strada per Acquaresi-Buggerru. Una sterrata percorribile con fuori-strada conduce, dopo 1,8 km, allo stazzo Figus, dal quale una mulattiera porta in venti minuti di cammino alla Cala. Non vi sono segnali.


Sant'Anna Arresi (CI)
Al centro del territorio sulcitano, Sant'Anna Arresi è un grazioso paese dalle mille attrattive e non a caso ha conosciuto negli ultimi decenni un notevole sviluppo turistico. Lungo la fascia costiera lagunare di Sant'Anna Arresi che ospita un'avifauna varia, cavalieri d'Italia, cormorani, marangoni dal ciuffo e persino fenicotteri, sorge il promontorio di Porto Pino, con l'omonima località balneare. È questa una vasta area con una pineta di circa 90 ettari, all'interno della quale sorgono, spesso nascoste dalla vegetazione, le abitazioni dei villeggianti. Oltre al pino d'Aleppo vegeta spontaneo in questa zona il ginepro coccolone e quello fenicio, nonché la rara quercia spinosa allo stato cespuglioso.


Località Balneare di Porto Pino

La spiaggia di Porto Pino si presenta con un fondo di sabbia bianca e sottile, divisa in due da una scogliera artificiale a protezione del canale di alimentazione (con apertura stagionale). Arricchita dalla presenza della tipica vegetazione della macchia mediterranea, presenta anche una pineta del rarissimo pino d'Aleppo, che una leggenda vuole legno preferito dai fenici per le loro imbarcazioni. Porto Pino è ovunque famosa per le sue dune, tra le più alte e vaste della Sardegna. Un paesaggio suggestivo che richiama ogni anno tantissimi bagnanti.
Come Arrivare
Porto Pino si trova nell'omonima località nel comune di Sant'Anna Arresi, ed è raggiungibile percorrendo la strada che dall'abitato conduce alla spiaggia.
Informazioni utili e servizi
Ricca di servizi, è accessibile ai diversamente abili, è dotata di ampio parcheggio adatto anche ai camper, hotel, campeggio, bar, ristorante ed è caratterizzata da un basso fondale che rende agevole il gioco dei bambini.
È possibile noleggiarvi ombrelloni, sdraio e patino.
Essendo battuta dal vento è meta ideale per i surfisti ed è amata da quanti semplicemente desiderano immergersi nelle sue acque o praticare la pesca subacquea, perché in questo tratto di mare è possibile catturare ricciole e dentici.


Le Dune
La spiaggia Le Dune, detta anche Sabbie Bianche, è un'area di bianche dune sabbiose nel comune di Teulada, in località Porto Pino. È un lungo e largo arenile di sabbia bianchissima a grana molto fine che dona all'acqua un colore azzurro intenso dai riflessi cangianti. Alle spalle della spiaggia si innalzano per 20 o 30 metri dune di candida sabbia, che nelle propaggini più lontane dal mare sono ricoperte della tipica macchia mediterranea e dal ginepro. Tra quest'oasi di bellezza incomparabile e la strada di accesso, si stende lo stagno di Is Brebeis, dimora estiva di numerosi uccelli migratori, tra i quali i fenicotteri.
Parte della spiaggia, sottoposta al controllo militare, dal 20 giugno al 19 settembre è aperta al pubblico. La restante porzione è, invece, liberamente accessibile per tutto il periodo dell'anno.
Come Arrivare
Dal paese di Sant'Anna Arresi si imbocca la strada per Porto Pino e poco prima di giungere alla località si segue, sulla sinistra, l'indicazione per la strada sterrata. Questa, passando attraverso lo stagno di Is Brebeis, conduce al grande parcheggio a pagamento obbligatorio. Da qui, superato su un ponte pedonale un piccolo canale, si arriva alla spiaggia, in un percorso di circa 300 m.
Informazioni utili e servizi
La spiaggia delle Dune si trova all'interno della zona militare pertinente al Poligono di Capo Teulada; per questo motivo è accessibile limitatamente alla concessione del Ministero della Difesa.
È presente un ampio parcheggio a pagamento, adatto anche ai camper. Sull'arenile si trovano diversi stabilimenti, presso i quali noleggiare ombrelloni, sedie a sdraio e patini, e alcuni bar e punti di ristoro. Ad alcuni chilometri, nei pressi della spiaggia di Porto Pino, sono presenti un camping e diversi hotel e ristoranti.
Il fondale degrada dolcemente e l'arenile non presenta pericoli per i bambini. È possibile praticarvi la pesca subacquea o attività di snorkelling.

Giba (CI)
Il Paese si trova nella Provincia di Carbonia-Iglesias. Si affaccia sul Golfo di Palmas al centro di un sistema di stagni, dove spesso è possibile ammirare i fenicotteri rosa. Tra i siti archeologici, le domus de janas e i nuraghi. L'economia si basa su pastorizia, agricoltura e viticoltura, grazie ai vini Doc ottenuti dall'uva Carignano del Sulcis.

Porto Botte
La spiaggia di Porto Botte si presenta con un fondo di sabbia a grani grossi mista a pezzetti di conchiglie. Arricchita dalla presenza di uno stagno, è possibile ammirare i fenicotteri ed altri uccelli migratori acquatici.
Come arrivare
La spiaggia di Porto Botte si trova nell'omonima località nel comune di Giba, ed è raggiungibile percorrendo la strada statale 195 sulla quale vengono fornite le indicazioni per raggiungere la spiaggia.

Iglesias (CI)
Iglesias è un centro minerario, commerciale ed industriale di antica origine. Numerose le chiese di grande pregio artistico, come la Cattedrale del 1500 intitolata a Santa Chiara, con la bella facciata romanico-gotica. Il centro abitato, sormontato dal castello di San Guantino, conserva ancora parte delle mura e delle torri pisane che lo cingevano.

Porto Flavia
Questa località balneare si presenta con un fondo di ghiaia con scogli e rocce. Il nome deriva dall'ingegnere Cesare Vecelli che fece costruire la miniera nel 1924 e decise di chiamarla come una delle sue figlie. L'arenile è molto ampio e sovrastato da una pineta profumata e fresca. È una località amata anche da quanti semplicemente desiderano praticare la pesca subacquea o immergersi nelle sue acque.
Come arrivare
Porto Flavia si trova nella località Masua e nel comune di Iglesias, ed è raggiungibile facilmente percorrendo la strada provinciale 83 fino alla spiaggia di Masua da dove parte una strada non asfaltata in salita che conduce fino all'estremità della zona mineraria.

Pan di Zucchero
Il Pan di Zucchero è uno scoglio affiorante particolarmente interessante: staccatosi dal monte Nai, il faraglione è alto 133 metri ed ha due archi naturali, uno dei quali è attraversabile in un tunnel davvero suggestivo con una piccola imbarcazione. La spiaggia di Masua si presenta con un fondo di sabbia mista a ghiaia con scogli sparsi soprattutto in prossimità del mare. L'arenile è molto ampio e la zona offre numerosi servizi: è dotata di ampio parcheggio, bar, punto di ristoro ed ha bassi fondali particolarmente agevoli per il gioco dei bambini in acqua. È una località amata anche da quanti semplicemente desiderano praticare la pesca subacquea o immergersi nelle sue acque.
Come arrivare
Dalla spiaggia di Masua nella località omonima e nel comune di Iglesias, raggiungibile facilmente percorrendo la SP 83 fino alla fine, con un'imbarcazione è possibile arrivare a Pan di Zucchero.

Pan di Zucchero e faraglioni di Masua
Simile ad un'enorme zolla zuccherosa sospesa in mezzo al mare, l'isola Pan di Zucchero crea la suggestiva cornice scenografica ammirabile dalla spiaggia omonima nell'insenatura di Masua, situata lungo la costa iglesiente. Un faraglione calcareo, alto 133 m, caratterizzato da un colore chiaro e dalla superficie a gradini piatti che si estende per 3,72 ettari, nelle pareti sud e a nord traforato da due grandi archi all'interno che creano fenomeni carsici con gallerie praticabili anche in barca. L’isola si è formata in seguito all’erosione e allontanamento della terraferma di Punta Is Cicalas. Nei pressi, osservando il monumento dalla costa dell’isola maggiore, si vede la falesia di Porto Flavia, dove si apre una galleria della miniera omonima, dalla quale il minerale veniva direttamente imbarcato. Tutt’intorno le falesie si ergono per 100-160 m.
Come arrivare.
Per raggiungere l'isola di Pan di Zucchero è necessario percorrere la strada provinciale 83 fino a Masua.
Informazioni utili e servizi A Cala Masua è possibile attrezzarsi per diportismo ed escursionismo. Da quest’insenatura infatti, si può convenientemente accedere via mare all’isolotto, che dista circa 2.500 m, mentre impervio è il tratto di costa ad esso più vicina, ad appena 300 m.

Portoscuso (CI)
Portoscuso sorge nella costa sud-occidentale della Sardegna. Comprende tre frazioni: Portovesme, Bascu Teula e Paringianu. La lunga circa 8 km è ricca di insenature e spiagge, la più grande è quella di Porto Paglietto. Il nome significa porto nascosto o riparato. La cucina locale offre deliziose pietanze a base di pesce, soprattutto il tonno.

Portoscuso
La spiaggia di Portoscuso si presenta con un fondo di scogli che si estende per l'intero paese fino all'area portuale.
Come arrivare
La spiaggia di Portoscuso si trova nell' omonimo comune e località, ed è facilmente raggiungibile dall'abitato in quanto è parte del lungomare. Ricca di servizi, lungo il tratto di strada si trova facilmente il parcheggio, è dotata di hotel, bar, punto di ristoro; inoltre, è meta di quanti amano le immersioni.

B&B Da Anita Via Vittorio Emanuele, 415 - Fluminimaggiore Iglesias (CI)
B&B La Tartaruga Località Spalmatore, Isola di S.Pietro (CI)
La Rosa dei Venti B&B P.zza Sardegna, 3 (Via Goceano), Sant’Antioco (CI)

Dove Dormire Dove Mangiare
Provincia di Carbonia Iglesias


"B&B Da Anita"

A Fluminimaggiore, in un territorio ricco di storia e fascino situato nella Provincia di Carbonia Iglesias, completamente immerso in un giardino di oltre centoventi metri quadri, il Bed and Breakfast da Anita ben si insinua in una cornice verde unica e confortevole.
Via Vittorio Emanuele, 415 - Fluminimaggiore Iglesias (CI)
Visualizza la
Scheda Azienda


"B&B Del Viale"

Il B&B Del Viale si trova a Bacu Abis, piccolo pase minerario nella provincia di Carbonia Iglesias, a 5 minuti dalle bellissime spiagge di Porto paglia, Spiaggia di Mezzo e Fontanamare, in 15 minuti si possono raggiungere Porto Pino, Masua, e Cala Domestica, semplicissimo raggiungere le stupende isole di S. Pietro e S. Antioco. Un mare stupendo che sorprende con le sue infinite sfumature, bianche falesie come Il Pan di Zucchero, lunghe spiagge di sabbia dorata con dune da esplorare, boschi mediterranei, quercie piegate dal vento.

Visualizza la Scheda Azienda

"Fighezia B&B"

Le strutture ricettive, di recente realizzazione, sono state costruite seguendo criteri della bioedilizia con mattoni in terra cruda e con materiali locali come le canne usate per la realizzazione dei tetti. La nostra azienda è situata nella parte nord occidentale delle montagne dell’Iglesiente a cavallo tra le zone interne e la costa di Buggerru, le strutture aziendali si trovano a circa 100 metri di altitudine s.l.m. e a 4 km. dal mare. Località Cabu de Figu - Strada Vicinale Su Sizzimureddu Fighezia Fluminimaggiore (CI)

Visualizza la Scheda Azienda

"B&B La Tartaruga"

Siamo nell’Isola di San Pietro, a sud-ovest della Sardegna, in località Spalmatore-La Caletta. La disponibilità ricettiva è di n° 3 camere, tutte con bagno privato. Sono personalizzate col nome degli elementi naturali ed identificabili con i simboli ed i colori corrispondenti: Aria - Acqua - Terra.
Località Spalmatore, Isola di S.Pietro, Sardegna

Visualizza la Scheda Azienda

"B&B Le Terrazze"

Al quarto piano di un'elegante palazzo in centro città come in un piccolo paese di campagna può esprimersi l'ospitalità sarda. Sono i gesti determinati da una cultura lunga cinquemila anni che trasmettono agli ospiti un benvenuto unico al mondo.
Il B&B Le Terrazze vi aspetta a Carbonia con 3 accoglienti camere.
Visualizza la
Scheda Azienda


"B&B Mari Monti Miniere"
Il B&B Mare Monti e Miniere è ubicato nel centro di Iglesias, una ridente cittadina medievale ubicata nel Sud Ovest della Sardegna, nella sub-regione chiamata Sulcis Iglesiente che si estende da Capo Pecora fino a Sant’Anna Arresi. La città mineraria è collocata in un pianoro circondato dal complesso montuoso del Marganai, a 200 metri di altitudine e conta circa 30.000 di abitanti.
Via Trento, 10, Iglesias (CI)

Visualizza la Scheda Azienda

"B&B Le Ginestre"

Situato nella costa Sud Occidentale della Sardegna, precisamente a Portoscuso paese costiero affacciato sull'Arcipelago Sulcitano comprendente l'Isola di S.Pietro e di S.Antioco. Tre camere con bagno condiviso, completo di vasca con colonna doccia e doppi lavabi personali per camera.
Via delle Ginestre, 6 - Portoscuso (CI)

Visualizza la Scheda Azienda

"B&B Il Vigneto"

Nel corso degli anni abbiamo creato una piccola azienda seguendo i costumi e le usanze di tale luogo. Il modo di vivere semplice, a misura d’uomo, mette in risalto uno degli aspetti principali delle nostre tradizioni, l’ospitalità. Possibilità di Degustazione dei Vini di nostra Produzione.
Località Fontanamare, SP83, Gonnesa (CI)

Visualizza Scheda Azienda

"La Rosa dei Venti B&B"

Villa con ampio giardino mediterraneo, arredata con mobili antichi sapientemente miscelati con pezzi di artigianato locale. Per il relax degli ospiti, il giardino offre angoli ombrosi o in pieno sole in qualunque ora del giorno. La Rosa dei Venti offre tre camere doppie dotate di bagno privato, TV Color ed aria condizionata.
P.zza Sardegna, 3 (Via Goceano), Sant’Antioco (CI)

Visualizza Scheda Azienda

"Sa Corti de Sa Perda B&B"

Sa Corte de Sa Perda è situato in posizione panoramica nel paese di piscinas, la casa ,la depandance e l’ampio spazio esterno, che si contenepra con la campagna circostante, consentono momenti di esclusivo e assoluto relax, da sa corte de sa perda, si raggiungono le spiagge più belle della costiera sulcitana.
Via Is Useis, 18 - Piscinas - (CI)
Visualizza la
Scheda Azienda


"B&B Sa Ruscitta"
La struttura offre dimore indipendenti che accolgono da 2 a 5 persone e camere con bagno per 2 , 3 o 4 persone . Ogni alloggio è arredato in modo funzionale, con uno stile rustico ed elegante.Gli arredi in legno e ferro battuto , qualche mobile antico di famiglia ,le pareti bianche , i pavimenti in cotto e i soffitti in legno completano l’atmosfera campagnola. Località Cannai, Isola di Sant'Antioco (CI)
Visualizza la
Scheda Azienda


ANTAS VILLAGE RESORT HOTEL Quattro Stelle Località Sant'Angelo Km. 50,900 - Fluminimaggiore (CI)
Hotel Maladroxia Località Maladroxia Sant'Antioco (Carbonia-Iglesias)


" Antas Hotel" Anche Ristorante, Centro Benessere

Situato in un rigoglioso bosco di 170 ettari a pochi km dall’incantevole spiaggia di Portixeddu, l’Antas Hotel dispone di 140 camere doppie. Presente anche una grande Sala Congressi polifunzionale da 400 posti, facilmente adattabile alla svariate esigenze dei clienti (teatro, cinematografo, salone feste etc.) Il raffinato Ristorante “Giardino d’Italia” con ampia terrazza panoramica, nel quale vengono serviti i piatti della cucina nazionale e regionale e internazionale, con oltre 200 posti a sedere, in un ambiente elegante e climatizzato.
Fiore all’occhiello dell’Antas Hotel è la Beauty Farm & Spa L’Orchidea che renderà ancora più piacevole e rilassante il vostro soggiorno grazie alle attenzioni e cure che lo staff altamente qualificato saprà dedicarvi.


Prenota ora le Tue Vacanze:
info@antashotel.it


Informazioni di Contatto
ANTAS VILLAGE RESORT HOTEL * * * * Località Sant'Angelo Km. 50,900 - Fluminimaggiore (CI)
Tel : +39.0781.581025 - Fax : +39.0781.584007


" Hotel Maladroxia" Anche Ristorante

L'Hotel Ristorante Maladroxia è ubicato nella località omonima, nella costa orientale dell'isola di Sant'Antioco (CI) a circa 7 Km dall'abitato. E' situato a 100 mt dalla spiaggia e si affaccia sul bellissimo e riparato golfo di Palmas che, oltre ad essere molto pescoso, e adatto per la pratica di tutti gli sport acquatici ed in particolare per la vela, il canottaggio, lo sci, il wind-surfing.
Il Ristorante dell'Hotel Maladroxia vi farà assaporare i piatti tipici della cucina sarda, scegliendo i migliori tagli di carne e di pesce fresco dai mercati locali, questo è il nostro punto di forza.
I Menù sono preparati seguendo la raffinata e genuina cucina tipica sarda e seguendo il ciclo delle stagioni in modo tale da offrire ai nostri ospiti il meglio delle produzioni locali.
Il nostro Ristorante Maladroxia dispone di
100 posti a sedere che lo rendono adatto per le Vostre Cerimonie e Banchetti, per i Vostri momenti da ricordare.

Prenota ora le Tue Vacanze:
info@hotelmaladroxia.it



Informazioni di Contatto

Località Maladroxia Sant'Antioco (CI)
Telefono: +39 0781 817012 - Fax: +39 0781 817012 - Cellulare: +39 349 8155981

Ristorante Pappa Buffa e Bae, Via Roma 121 - Calasetta (CI), Dove mangiare a Calasetta.
Agriturismo Le Scuderie de Morimenta Località Morimenta s.s. 126 km 26,850  - Gonnesa (CI), dove dormire, dove mangiare a Gonnesa, Turismo a Gonnesa Sardegna, Costa Carbonia-Iglesias.
Agriturismo Sa Rocca Località Medau Ladus S.P.83 Nebida - Buggerru Iglesias (CI), dove dormire e dove mangiare, equiturismo agricampeggio.

"Ristorante
Pappa Buffa e Bae"

Il Ristorante Pappa Buffa e Bae si trova a Calasetta, in provincia di Carbonia - Iglesias. La nuova gestione si trasferisce a Calasetta, nel locale conosciuto come L'Anfora.
Offre specialità di carne e pesce alla brace proveniente dagli allevamenti locali, perfetto per trascorrere piacevoli serate in compagnia all' insegna del mangiar bene, le proposte della nostra cucina permettono di scegliere tra menu di terra o di mare, basati su ricette preparate con prodotti selezionati, sempre all' insegna della freschezza e della qualità.
Il Ristorante Pappa Buffa e Bae è unico nella zona con la sua griglia al centro della sala a vista di tutti.
Informazioni di Contatto
Via Roma 121 - Calasetta (CI) - Per informazioni: +39-340-5261841


Visualizza il Ristorante

"Agriturismo
Le Scuderie de Morimenta"

La nostra Azienda si estende su una superficie di 60 ettari, e comprende allevamenti di vacche, maiali, pecore, avicoli e cavalli sportivi. L'Agriturismo si trova su un altopiano panoramico, immerso nel verde, a soli 2km dal Golfo del Leone e a 1km da Gonnesa.
La nostra Struttura offre i seguenti Servizi:
Agriturismo con Menù tipici Sardi, Agricampeggio, Pernottamento in Camera
o in Appartamento, Vendita Diretta dei Prodotti Tipici Sardi dell'Azienda Agrituristica, Equiturismo con servizio di maneggio, ed inoltre siamo una Fattoria Didattica accreditata dalla Regione Sardegna.
Informazioni di Contatto

Località Morimenta s.s. 126 km 26,850 - Gonnesa (CI)
Telefono 0781 36713 - Cellulare 328 8986991


Prenota Ora
info@agriturismolescuderie.eu

agriturismolescuderie@gmail.com


Visualizza l'Azienda

"Agriturismo Sa Rocca"

La nostra Azienda si trova nella Provincia di Carbonia Iglesias, a pochissimi minuti dagli splendidi scenari del mare di Masua e Caladomestica, adagiato sull’amena vallata che conduce all’antico borgo minerario di Acquaresi, L’agriturismo “Sa Rocca”, di nuovissima costruzione, vi offre un imperdibile occasione per degustare le squisite pietanze che profumano di natura incontaminata e, se vorrete, di soggiornare in un ambiente rilassante e familiare. La stazione ferroviaria di Iglesias si trova a 20 km dalla Struttura, mentre l'Aeroporto di Cagliari Elmas dista 70 minuti d'auto, è disponibile un servizio navetta. Il Ristorante di Cucina Tipica Sarda può ospitare fino a 150 ospiti, ideale per chi vuole gustare i piatti tipici sardi offre la possibilità di poter organizzare Ricevimenti e Cerimonie in mezzo ad una natura incontaminata. Le nostre camere sono climatizzate con bagno privato e balcone con vista sulla campagna. Potrete inoltre usufruire di connessione wi-fi gratuita.
Informazioni di Contatto
Località Medau Ladus S.P.83 Nebida - Buggerru 09016 Iglesias (CI)
Tel.: +39 3207732172 - Tel.: +39 3474334605 - Skype Tel.: 0695557439


Prenota Ora
E-Mail: l.fe52@tiscali.it



Visualizza l'Azienda

Viviscout Onlus Campeggio:: Campo Robinson

Viviscout onlus è una associazione di promozione sociale senza fine di lucro che si occupa, fra le altre attività sociali, di educazione permanente dei minori attraverso il metodo e le proposte scout. E’ stata fondata da un gruppo di educatori provenienti dall’esperienza scout con lo scopo di proporre attività educative ai ragazzi dagli 8 ai 16 anni atte a stimolare e sviluppare la crescita personale attraverso lo strumento dell’autoeducazione, dell’imparare facendo, del rispetto degli altri e della natura, della coeducazione. L’autoeducazione è un importante strumento educativo mutuato dallo scoutismo, che permette di imparare per mezzo del gioco ed attraverso l’interazione di gruppi di età omogenei o verticali, con la guida e la testimonianza diretta di animatori-educatori, che agevolano l’esperienza proponendo percorsi educativi mirati. In questo contesto, con queste finalità e questo spirito nasce il Campo Robinson, costruito dai giovani al sevizio dei ragazzi e di tutte le associazioni scout.




Giorni felici da trascorrere in Sardegna, in una verde pineta in riva al mare di color turchese, circondati da una natura selvaggia. Adatto a bambine e bambini, ragazze e ragazzi, da 8 a 16 anni. È un’idea educativa realizzata con il metodo scout, che fa divenire i ragazzi gli artefici principali dell’esperienza vissuta. Il campo si caratterizza per un clima di rispetto e di messa in gioco delle capacità di ognuno, di reciproca accettazione. Gli ospiti sono coinvolti ad esprimere le proprie capacità e potenzialità, mettendole a disposizione dei compagni di gioco. La proposta è quella di divertirsi imparando a conoscere ed amare: la vita dei boschi, fatta di cose essenziali ed utili; la vita di mare, fatta di competenza e responsabilità. Il Campo Robinson è quindi l’occasione per bambini e ragazzi di essere protagonisti di una fantastica esperienza!



Viviscout onlus Associazione di promozione sociale
Via Vergine Maria snc - 09016 Iglesias

Per saperne di più......

La vetrina delle Aziende Sarde

Home Page | Località Sarde | Piatti Tipici | Cultura Sarda | Territorio | Spazio Aziende | Musica Sarda | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu