Località Balneari di Sassari:: Le più belle spiagge della Provincia di Sassari. Come trovarle indicazioni e strade dal Portale del Turismo Le Vie della Sardegna. - Le Vie della Sardegna :: Partendo da Sassari Turismo, Notizie Storiche e Attuali sulla Sardegna, Sagre Paesane e Manifestazioni Religiose, Cultura e Cucina Tipica Sarda, Monumenti da visitare, Spiagge e Montagne dell'Isola. Turismo in Sardegna, itinerari enogastrononici e culturali, suggerimenti su B&B, Agriturismi, Hotel, Residence, Produttori Prodotti Tipici, presenti nel territorio. Informazioni e itinerari su dove andare, cosa vedere, dove mangiare, dove dormire sul Portale Sardo delle Vacanze e dell'Informazione. Sardegna Turismo dove andare e come arrivare, tutte le notizie che vuoi conoscere sull'Isola più bella del Mediterraneo. Scopri sul Portale Le Vie della sardegna le più belle località turistiche dell'Isola e la loro storia, i personaggi illustri e di cultura nati in terra Sarda.

Vai ai contenuti

Menu principale:

Località Balneari di Sassari:: Le più belle spiagge della Provincia di Sassari. Come trovarle indicazioni e strade dal Portale del Turismo Le Vie della Sardegna.

Territorio > Località Balneari
Le più belle Spiagge della Sardegna ecco come trovarle facilmente nella Provincia di Sassari
Le più belle Spiagge della Sardegna

Come trovarle facilmente nella Provincia di Sassari

Le spiagge che si rincorrono nei quasi 2000 chilometri di costa sarda, interrotte talvolta da formazioni rocciose e impianti portuali, inquadrano veri e propri angoli di paradiso. Sono luoghi dal fascino incredibile, accattivanti paesaggi dalla caleidoscopica bellezza. Nel versante orientale come in quello occidentale, a nord come nel tratto meridionale, le coste della Sardegna compongono una sequenza incantevole di acque azzurro pastello che si alternano al mare smeraldino, mentre gli arenili candidi lasciano il posto a distese di sabbia dorata o scogliere scolpite dal tempo. Luoghi a volte selvaggi, a volte mondani, le spiagge sarde creano una cornice speciale per una vacanza nell'Isola, un mosaico ricco di colori e riflessi indimenticabili.
Blu, azzurro, turchese. Caldo se è increspato dal vento di Ponente, freddo se a soffiare è il Maestrale. Tiepido se spira lo Scirocco. Il mare della Sardegna, con le sue acque terse e cristalline, rappresenta una meta ambita e senza uguali. Solcato anticamente dalle imbarcazioni fenicie, oggi dagli scafi che attraccano nei porti turistici, il mare accarezza la rena delle spiagge o la aggredisce nei giorni di tempesta, si insinua fra calette e grotte, si lascia ornare dai lembi di roccia erosa, per poi farsi dominare dalle alte falesie che a precipizio lo sovrastano. Racchiude un mondo ricco di vita e bellezza: regno della foca monaca, il bue marino, è abitato da una varietà innumerevole di pesci, molluschi, mitili, cetacei che meravigliano gli esploratori subacquei e deliziano i palati degli esploratori del gusto. Nelle aree marine protette incantano e seducono i colori sfavillanti di una natura incontaminata: dal rosso rubino del corallo algherese al platino incandescente della Alicia mirabilis, che di notte risplende nei fondali di Tavolara. Il mare della Sardegna, cuore del Mediterraneo, pulsa incessantemente nella sua tavolozza di sfumature.

Alghero Sardegna, le più belle spiagge della provincia di Sassari come trovarle, come arrivare.

Località Balneari Provincia di Sassari

La spiaggia di Platamona a Sassari come arrivare servizi e informazioni utili.




























La costa della provincia di Sassari è caratterizzata dalla presenza di distese di sabbia finissima incastonate tra rocce erose dal tempo ed un mare color smeraldo. Dal tratto costiero della zona di Alghero, con alti promontori a picco sul mare, all'incantevole candore dell'arenile della spiaggia de La Pelosa, fino agli sterminati lidi della zona di Sorso si alternano scenari dai mille colori e dalle mille forme che non mancano di incantare e meravigliare chi si accosti a queste terre. Platamona, Ezzi Mannu, Cala d'Arena, La Pelosa, Rena Majori della Nurra, Porto Palmas, Cala dell'Argentiera, Cala di Porticciolo, Pazzona, Le Bombarde.


Sassari (SS)
Località Balneari: Platamona (La Rotonda), spiaggia tradizionale dei sassaresi, Fiumesanto, Lampianu, Porto Palmas, l'Argentiera e Porto Ferro.

Platamona
La spiaggia si sviluppa a partire dalla torre di Abbacurrente e si unisce all'arenile di Santa Maria di Sorso. Nelle immediate vicinanze si stende lo specchio d'acqua dolce di Platamona, alimentato dal rio Buddi Buddi, dove crescono piante tipiche e nidificano polli sultani, aironi bianchi, germani. La baia, ampia e ricoperta da sabbia a grana rossa e ciottoli, con mare limpido e pulito, è molto amata dai bagnanti anche perché offre numerosi servizi.
Le rive basse e sabbiose rendono la spiaggia luogo ideale per la permanenza di famiglie con bambini. Quando soffia il vento, il mare regala infinite emozioni agli appassionati di surf e windsurf.
Come arrivare Platamona si trova nella località omonima, nel comune di Sorso. E' raggiungibile percorrendo la SS 200 che collega il porto di Porto Torres a Castelsardo: dopo 8,5 km si trova il bivio per Platamona.
Informazioni utili e servizi Platamona è munita di ampio e capiente parcheggio, dove trovano posto anche i camper, ed è accessibile ai diversamente abili. Vi si possono noleggiare sdraio e ombrellone per trascorrere sulla spiaggia momenti di relax, ma anche patini per navigare sottocosta.
La spiaggia è inoltre attrezzata con vari punti ristoro ed un albergo. Chi invece preferisce l'ebbrezza dell'avventura, può recarsi tranquillamente alla spiaggia con la propria tenda: è infatti consentito campeggiarvi.

Cala dell'Argentiera
Cala dell'Argentiera si affaccia in uno scenario suggestivo di archeologia industriale, formato dagli stabilimenti della miniera dell'Argentiera, nel corso dei secoli sfruttata per le sue ricche riserve di piombo argentifero e zinco. Il villaggio minerario, chiuso nel 1962, amplifica l'atmosfera immota e senza tempo della bella cala, che disegna un arco ricoperto da sabbia mista a ghiaia e polveri minerali. Il mare è straordinariamente limpido e cristallino: i suoi luccichii contrastano con le rocce brune che fiancheggiano la spiaggia, generando uno spettacolare gioco cromatico.
Come arrivare Cala dell'Argentiera si trova nella località omonima, nel comune di Sassari, ed è raggiungibile percorrendo la strada che da Porto Torres conduce fino a Palmadula; bisogna proseguire sulla SP 18 in direzione Argentiera quindi raggiungere la spiaggia che si trova sotto gli edifici dell'ex stabilimento minerario.
Informazioni utili e servizi I suoi fondali sono meta ideale per gli appassionati di esplorazioni subacquee, e per il loro dolce digradare dalla riva al largo rendono la spiaggia adatta ai giochi in acqua dei bambini. La spiaggia dispone di ampio parcheggio ed è agevolmente accessibile ai diversamente abili. È meta ideale per trascorrere giornate rilassanti, non solo perché poco affollata, ma anche per il fatto che dispone di un comodo punto ristoro.

Porto ferro
(dove troverete nell'estate 2017, la spiaggia per cani di Sassari)
La spiaggia di Porto Ferro, limite settentrionale della riviera del Corallo, si estende per circa 2 km, dominata da tre torri di avvistamento spagnole risalenti al XVII secolo. E' ricoperta da una sabbia color ocra i cui granelli si mescolano, a tratti, con conchiglie; qua e là affiorano degli scogli. La bella cala attrae ogni anno un numero consistente di bagnanti per vari motivi. Il primo risiede nella sua bellezza, data dalle acque terse e cristalline che penetrano nella profonda insenatura giocando con la riva sabbiosa e con gli scogli in trachite rossa. Poi bisogna considerare il fatto che la spiaggia sia incorniciata da una magnifica distesa verde, pineta che la collega con il vicino lago di Baratz, l'unico naturale di tutta la Sardegna.
Come arrivare Porto Ferro si trova nella località omonima, nel comune di Sassari, ed è raggiungibile percorrendo la strada 55 bis, quindi svoltando all'indicazione per Porto Ferro.
Informazioni utili e servizi In questa scenografica posizione, la spiaggia di Porto Ferro dispone di un ampio e capiente parcheggio dove è consentito anche far sostare i camper, mezzi prediletti da chi ami vivere vacanze itineranti spostandosi da un luogo all'altro in assoluta indipendenza. Lo stesso spirito muove anche i campeggiatori, che nella cala possono disporre di un'area per il camping. Quando il mare è mosso dal vento regala grande divertimento a chi pratica wind surf e surf, mentre nelle giornate calme è l'ideale per noleggiare un patino ed esplorare il bel tratto costiero. Il mare inoltre, molto pescoso, è meta prediletta dai subacquei. La spiaggia di Porto Ferro è di facile accesso per i diversamente abili.

Lampianu
Lampianu si trova nella località omonima, nel comune di Sassari. E' raggiungibile percorrendo la strada provinciale 57 in direzione Stintino.

Porto Palmas
Porto Palmas si trova nella località di Palmadula, nel comune di Sassari, ed è raggiungibile percorrendo la strada che da Porto Torres conduce fino a Palmadula; bisogna proseguire sulla provinciale 18 in direzione Argentiera quindi imboccare una stradina sterrata che conduce alla spiaggia.

Rena Majori della Nurra
Rena Majori si trova nella località di Lampianu, nel comune di Sassari. Per raggiungerla bisogna percorrere la strada provinciale 57 in direzione Stintino ed imboccare, 800 metri dopo il bivio per Lampianu, la strada che conduce all'ex villaggio turistico Nurra; da qui proseguire per 400 metri quindi svoltare a destra e percorrere 500 metri di strada sterrata, che conduce ad uno spiazzo.

Spiaggia di Pilo
La spiaggia di Pilo confina con lo Stagno di Pilo, nel comune di Sassari. E' raggiungibile percorrendo la strada provinciale 57 per Stintino e imboccando, a destra, una strada che fiancheggia per 2 km la centrale eolica, il cui ingresso segna anche quello per la spiaggia, a sinistra.

Spiaggia di Fiume Santo
La spiaggia di Fiume Santo è ubicata nel tratto di arenile compreso tra la Centrale Elettrica di Fiume Santo e la spiaggia Pilo che prende nome dall'omonimo stagno con cui confina. La strada quindi da percorrere per raggiungere questa spiaggia é la stessa della Spiaggia Pilo.

Le più belle Spiagge della Sardegna. Come trovarle facilmente nella Provincia di Sassari. Alghero villa Las Tronas.
Alghero (SS)
Località Balneari di Alghero: Cala Bona, Cala Porticciolo, Cala Draguanara, Canal dell'Home Mort, Fertilia, Las Tronas, Lazzaretto, Le Bombarde, Lido San Giovanni, Maria Pia, Mugoni, Porto Conte, Punta Negra, Spiaggia di Tramariglio.

Lido San Giovanni
Il Lido di San Giovanni può essere considerata una delle spiagge più suggestive dell'intera costa di Alghero. Il Lido di San Giovanni, il cui confine con l'abitato algherese è sottolineato da un filare di palme, è un ampio arenile ricoperto di una impalpabile sabbia bianca e lambito da un mare dalle straordinarie tonalità di azzurro.
Come arrivare La spiaggia del Lido San Giovanni si trova nel comune di Alghero, dal cui centro è facilmente raggiungibile. E' infatti sufficiente seguire le indicazioni per il Lido, quindi percorrere la passeggiata Busquet: la baia si distende fra via Garibaldi e via Lido, a nord del centro storico.
Informazioni utili e servizi La spiaggia del Lido San Giovanni è molto amata non soltanto per la sua bellezza e vicinanza con la città, ma anche per il fatto di essere dotata di numerosi servizi. Prima di tutto, fin dal 1862 ospita uno stabilimento balneare volto ad offrire comfort e comodità ai bagnanti, che possono trascorrere intere giornate nella spiaggia noleggiando sdraio e ombrellone. A questo si aggiunge l'opportunità di pernottare in albergo, di fruire di un bar, di pasteggiare in ristorante. Chi invece ha la passione per una vacanza avventurosa pur senza rinunciare al conforto dei servizi può raggiungere la spiaggia munito di attrezzature per il campeggio: è consentito il camping. Fra l'altro, il dolce digradare del fondo dalla riva verso il largo rende il Lido adeguato ad essere frequentato dalle famiglie con bambini, che possono anche gioire nel Parco giochi d'acqua. Da non trascurare il fatto che i suoi fondali sono esplorabili dai subacquei, che potranno divertirsi nella visita alle meraviglie sottomarine con pinne e bombole. E' una spiaggia molto frequentata anche perché può essere agevolmente praticata dai diversamente abili ed è munita di parcheggio.

Le Bombarde
La spiaggia de Le Bombarde è molto bella, formata da un'ampia distesa di sabbia che si inarca su un mare dai mille riflessi celesti. E' per un tratto incorniciata da rocce vulcaniche rossastre in cui guadagna spazio una verdeggiante vegetazione, mentre l'altra parte, settentrionale, è occupata da strutture balneari e alberghiere. La ricchezza dei servizi di cui dispone è una delle attrattive più seducenti per i turisti, che possono trascorrere una vacanza di splendido mare senza rinunciare a mille agi.
Come arrivare Le Bombarde si trova nella località omonima, nel comune di Alghero. E' raggiungibile da Alghero dopo aver superato l'abitato di Fertilia sulla SS 127 bis; poco dopo il cartello del km 44 si incontra l'indicazione della spiaggia.
Informazioni utili e servizi La spiaggia dispone di bar e ristorante, ed è possibile trascorrervi intere giornate noleggiando sdraio e ombrellone per oziare in riva al mare, oppure affittare un patino per compiere piacevoli giri alla scoperta del tratto costiero. Chi ha la passione per una vacanza avventurosa pur senza rinunciare al conforto dei servizi può raggiungere la spiaggia munito di attrezzature per il campeggio: è infatti consentito il camping. Fra l'altro, il dolce digradare del fondo dalla riva verso il largo rende la spiaggia molto adatta alle famiglie con bambini. Da non trascurare il fatto che i suoi fondali sono esplorabili dai subacquei, che possono divertirsi nella visita alle meraviglie sottomarine con pinne e bombole. La superficie marina, invece, regalerà intense emozioni agli sportivi che praticano windsurf e surf, soprattutto nelle giornate in cui soffia un vento energico. La spiaggia, praticabile dai diversamente abili, è munita di capiente parcheggio adatto anche ai camper.

Maria Pia
La spiaggia di Maria Pia può essere considerata una tra le più suggestive della costa Algherese. La sua sabbia di tipo farinoso, a minuscoli granelli di colore bianco brillante è particolarmente apprezzata dai numerosi turisti che la frequentano. La spiaggia di Maria Pia è limitata dalla pineta omonima che non solo emana freschi profumi arborei, ma dispensa anche piacevoli punti d'ombra nelle giornate molto soleggiate. E' una spiaggia molto amata per l'ampiezza dell'arenile e lo straordinario colore cristallino del mare, oltre ad essere dotata di numerosi servizi.
Come arrivare La spiaggia di Maria Pia si trova nel comune di Alghero, ed è raggiungibile agevolmente dal centro storico della cittadina, dirigendosi verso Fertilia attraverso il Viale I maggio. Per arrivare alla spiaggia bisogna attraversare la pineta.
Informazioni utili e servizi Innanzitutto è possibile trascorrere intere giornate nella spiaggia noleggiando sdraio e ombrellone per oziare in riva al mare, oppure affittare un patino per compiere piacevoli giri alla scoperta del tratto costiero. Inoltre i bagnanti hanno l'opportunità di pernottare in albergo, di fruire di un bar, di pasteggiare in ristorante.
Chi invece ha la passione per una vacanza avventurosa pur senza rinunciare al conforto dei servizi può raggiungere la spiaggia munito di attrezzature per il campeggio: è consentito il camping. Fra l'altro, il dolce digradare del fondo dalla riva verso il largo rende la spiaggia molto adatta alle famiglie con bambini. Da non trascurare il fatto che i suoi fondali sono esplorabili dai subacquei, che possono divertirsi nella visita alle meraviglie sottomarine con pinne e bombole. La superficie marina, invece, regalerà intense emozioni agli sportivi che praticano windsurf e surf, soprattutto nelle giornate in cui soffia un vento energico. La spiaggia è munita di capiente parcheggio.

Cala Bona si articola in una serie di amene calette di roccia calcarea bagnate dall'acqua del mare che si colora di luccichii verdi e celesti.

Cala di Porticciolo si trova nella località omonima, nel comune di Alghero. È raggiungibile percorrendo la strada provinciale 55 bis per Sassari.

Cala Dragunara
Cala Dragunara si trova nella località di Capo Caccia, nel comune di Alghero. È raggiungibile percorrendo la SP 55, dopo che si supera il bivio per Capo Caccia. La spiaggia di Dragunara è dominata dall'imponente promontorio di Capo Caccia, che chiude ad ovest il golfo di Porto Conte. È ricoperta da una sottile sabbia dorata.  In un certo tratto Il mare, particolarmente limpido e terso, presenta belle gradazioni che variano dall'azzurro al verde smeraldo; sono presenti inoltre  numerosi anfratti.
Come arrivare Cala Dragunara si trova nella località di Capo Caccia, nel comune di Alghero, è raggiungibile percorrendo la SP 55; oltrepassato il bivio per Capocaccia, si deve imboccare una stradina sterrata sulla sinistra che conduce fino al mare.
Informazioni È molto frequentata per la presenza di un porticciolo dove attraccano i barconi con cui si raggiunge la vicina Grotta di Nettuno,  anche perché dispone di un'area parcheggio agevole non molto grande. I suoi fondali ricchi di anfratti misteriosi, sono molto amati dai subacquei. La spiaggia è di facile accesso per i diversamente abili. Nella cala è possibile noleggiare sdraio e ombrellone, oltre a fruire di un servizio ristoro.

Canal dell'Home Mort
La cala di Canal dell'Home Mort si trova nel comune di Alghero. E' raggiungibile attraverso la strada provinciale 49 da Bosa.

Fertilia
La spiaggia di Fertilia, dominata dal campanile traforato della parrocchiale di San Marco, è ricoperta da una candida e impalpabile sabbia bianca, lambita fa un mare straordinariamente limpido.

Las Tronas
Nel comune di Alghero, la città catalana per eccellenza in Sardegna, raggiungibile percorrendo il lungomare Valencia, si trova la spiaggia di Las Tronas. La spiaggia di Las Tronas è raggiungibile percorrendo il lungomare Valencia. Is Tronas deve il suo nome alle forme di trono assunte da due scogli cilindrici nel tratto costiero. La spiaggia si sviluppa disegnando un ampio arco incorniciato da un piccolo promontorio verde. La cala di Las Tronas 2 è formata da scogli piatti ed una piattaforma in cemento, edificata per ampliare la superficie agibile in questo tratto costiero più piccolo di Las Tronas 1. Entrambe le cale sono dotate di numerosi servizi.
Come arrivare Le due spiagge contigue sono raggiungibili percorrendo il lungomare Valencia.
Informazioni La spiaggia di Las Tronas 1 offre comodità come: albergo, ristorante e bar. La zona è molto amata dai subacquei che hanno modo di visitare un mondo sottomarino ricco di sorprese. Gli stessi servizi sono presenti anche nella spiaggia di Las Tronas 2, insieme ad uno stabilimento balneare in cui è possibile noleggiare sdraio e ombrellone, oppure patini con cui partire nell'esplorazione del tratto costiero. Questi servizi qualificano la cala come meta ideale per un turismo familiare che include, naturalmente, la presenza dei bambini.

Lazzaretto
Lazzaretto si trova nella località omonima, nel comune di Alghero. E' raggiungibile da Fertilia imboccando la 125 bis in direzione di Porto Conte, e svoltando a sinistra in corrispondenza del cartello indicante Scuola Sub e Divind Center. La spiaggia del Lazzaretto deve il suo nome alla torre che domina la baia. È incorniciata da rocce di arenaria e una zona verdeggiante che la divide dalla spiaggia delle Bombarde. L'ampio arenile, costituito da granelli impalpabili di sabbia chiara, è bagnato da un mare dipinto da mille tonalità d'azzurro. La sua bellezza attrae ogni anno numerosi turisti, che nella spiaggia trovano anche diversi servizi in grado di rendere molto piacevole la loro permanenza.
Come arrivare La spiaggia è raggiungibile da Fertilia imboccando la 125 bis in direzione di Porto Conte, e svoltando a sinistra in corrispondenza del cartello indicante Scuola Sub e Divind Center.
Informazioni La baia è dotata di una vasta area campeggio, dove peraltro è possibile far sostare i camper. Inoltre, la spiaggia, praticabile anche dai diversamente abili, è servita da albergo, bar e ristorante, strutture presso le quali i bagnanti trovano un importante punto di appoggio. Sulla spiaggia è possibile noleggiare sdraio e ombrellone per trascorrere ore di relax, mentre per impegnarsi in attività dinamiche si può noleggiare un patino oppure giocare a volley. A ciò si aggiunge la conformazione del fondale, basso e sabbioso, che rende il luogo meta di vacanza ideale per le famiglie con bambini. Se soffia un buon vento, il mare regala grande divertimento agli sportivi che praticano surf e windsurf. I turisti che prediligono le vacanze in autonomia e libertà qui potranno campeggiare con le loro tende.

Mugoni
Bella e ampia spiaggia della rada orientale di Porto Conte, Mugoni disegna un profondo arco ricoperto di sabbia chiara e impalpabile. E' caratterizzata da sabbia bianca e da acque color smeraldo, particolarmente calme e tiepide, grazie alla posizione che le garantisce un riparo costante dai venti. Fino agli anni Cinquanta, nel vicinissimo entroterra era presente un'importante tenuta agricola dalla quale ha preso nome la rigogliosa pineta che circonda la spiaggia. La spiaggia è molto frequentata.
Come arrivare Mugoni si trova nella località di Porto Conte, in comune di Alghero. E' raggiungibile percorrendo la SP 55; 8 km prima di Capo Caccia, si vede a sinistra il cartello indicante la spiaggia.
Informazioni Mugoni è una baia ideale per trascorrere una vacanza in autonomia e indipendenza: dispone, infatti, di un ampio parcheggio in cui possono sostare anche i camper, e di un'area adibita al camping. Per i turisti che invece preferiscono una vacanza all'insegna del relax assoluto e delle comodità, è a disposizione un albergo e diversi posti di ristoro. E' inoltre possibile noleggiare un patino ed andare ad esplorare il tratto costiero. E' un ambiente ideale per il gioco dei bambini. Quando spira un po' di vento, si presta anche alle discipline del surf e del windsurf. La spiaggia è di facile accesso e praticabile dai diversamente abili.

Punta Negra
La spiaggia di Punta Negra è una tra le più caratteristiche della costa Algherese. é costituita da una spiaggia finissima chiara, da un fondale digradante sabbioso con alcuni scogli affioranti. La spiaggia di Punta Negra è incorniciata da scogli e macchia mediterranea. La spiaggia finissima e impalpabile come del borotalco associata ad una acqua pulita e limpida rende la spiaggia meta ambita per il suo fascino. Una parte della spiaggia è data in concessione all'albergo omonimo che si trova direttamente alle sue spalle.
Come arrivare Punta Negra si trova nella località di Arenosu, nel comune di Alghero, ed è raggiungibile percorrendo, da Fertilia, la strada 127 bis in direzione Porto Conte ed imboccando una strada asfaltata a sinistra prima di un albergo, attraverso cui si arriva al mare.
Informazioni La sua sabbia chiara e impalpabile rende la baia molto amata dai turisti, attratti anche dai servizi che offre. Prima di tutto un ampio parcheggio. In secondo luogo per l'albergo che si erge proprio dietro la spiaggia. Essa offre anche occasioni per vivere una vacanza all'insegna dell'avventura e dell'autonomia: con i patini è infatti possibile esplorare il bel tratto costiero in compagnia delle onde del mare, ed è consentito sostare nella baia con i camper.

Stintino spiaggia La Pelosa come arrivare dal Portale del Turismo Le Vie della Sardegna.
Spiagge del comune di Stintino: Cala Coscia di Donna, Cala Lupo, Capo Falcone, Ezzi Mannu, Isolotto, La Pelosa, La Pelosetta, Le Saline, Pazzona, Portu Mannu, Punta Negra Stintino, Roccaruia, Tamerici, Tanca Manna.


La Pelosa
Di fronte all'isola Piana e all'Asinara, nei pressi di Stintino, il paradiso della spiaggia della Pelosa domina il paesaggio con il candore del suo arenile e la trasparenza delle sue acque. Ai piedi di Capo Falcone si estendono le spiagge di finissima sabbia bianca e dalle acque con sfumature cromatiche che vanno dal turchese all'azzurro. A nord sono delimitate dalla torre della Pelosa, imponente costruzione seicentesca che troneggia sul litorale. Sulla zona si staglia anche l'antica torre saracena detta del Falcone, in roccia granitica, raggiungibile a piedi o con fuoristrada. Piccola oasi naturale e paradiso mozzafiato, il paesaggio si presenta nelle parvenze di regno della natura, tra la spiaggia e le isole antistanti, come un mondo ricco e vario sopra e sotto il mare, dove è piacevole e distensivo passare ore di riposo, in mezzo al profumo della macchia mediterranea. I fondali ricchi di pesci trasformano le nuotate con maschera e boccaglio in curiose ed interessanti scoperte tra i bei colori del fondo marino.
Come arrivare Da Sassari, ci si immette sulla SS 131, in direzione Porto Torres; all'ingresso della cittadina si svolta a sinistra, e si prosegue in direzione Stintino. Prima di giungere al paese, prima della Torre Spagnola, sulla destra inizia una stradina asfaltata che porta alla Spiaggia delle Saline. Dopo 300 m dal ponte sullo stagno di Casaraccio, si trova un incrocio: si giri a sinistra e si imbocchi la circonvallazione, proseguendo sino all'incrocio con la strada che torna al paese, dove bisogna girare a sinistra e proseguire sino alle spiagge. Da Stintino le spiagge si raggiungono anche con i servizi di navetta. Parcheggio, bar, ristorante.

Capo Falcone
Capo Falcone è un paradiso selvaggio e incontaminato: l'aspro promontorio, nei cui anfratti nidifica il falco pellegrino che gli dà il nome, si getta su un mare dai colori straordinariamente accesi. È accessibile dai camper, con cui si può giungere alla terrazza della torre del Falcone, risalente al 1537, che, a 200 metri di altezza, permette di ammirare un panorama mozzafiato, comprendente il promontorio, l'Isola Piana, l'Asinara e la costa da Castelsardo a Capo Caccia. Il promontorio genera inoltre uno spettacolo straordinario nella contrapposizione dei suoi due versanti: nella costa ovest vi sono imponenti scogliere che strapiombano sul cosiddetto "mare di fuori", blu scuro e battuto dai venti; la costa orientale, invece, è lambita da un mare calmo e chiaro, chiamato "mare di dentro", con incantevoli spiagge.
Come arrivare Capo Falcone è la propaggine finale della penisola di Stintino. Vi si arriva, superata la Pelosa, svoltando a destra dopo alcune curve.

Ezzi Mannu
La spiaggia di Ezzi Mannu è un lungo arenile ricoperto da granelli di sabbia chiara impalpabile mischiata a sassolini candidi, lambito da un mare dalle splendide tonalità di azzurro. Alle sue spalle cumuli di dune si ricoprono di lussureggiante vegetazione. Il suo fascino solitario e selvaggio è in parte turbato dal profilarsi degli stabilimenti della centrale eolica di Fiume Santo.
Oggi Stintino è un rinomato centro balneare, il più importante nella provincia di Sassari dopo Alghero. Non solo perché vanta la presenza di due porticcioli, uno per i pescatori e turistico, sempre affollati di imbarcazioni, ma anche per le sue soleggiate stradine che formano una maglia viaria molto regolare, su cui si affacciano palazzine colorate e ben curate.
Come arrivare Ezzi Mannu si trova nella località omonima, nel comune di Stintino. È raggiungibile percorrendo la SP 34 in direzione Stintino; dopo circa 3 km dal bivio per Pozzo San Nicola, bisogna seguire le indicazioni per Ezzi Mannu, fino alla biforcazione della stradina in due direzioni opposte ma entrambe indirizzate ad un parcheggio a pagamento. Oltre a disporre di due capienti parcheggi in cui possono sostare anche i camper, la spiaggia offre un punto ristoro.

La Pelosetta
La spiaggia de La Pelosetta è delimitata a nord da Capo Falcone. Presenta in larga misura scogli ed uno scarso arenile. La sua bellezza deriva dalla sua scenografica ubicazione di fronte all'isolotto della Pelosa, mentre a destra si trovano le isole Piana e l'Asinara. È interessante anche la possibilità di accedere all'isolotto attraverso un guado naturale circondato da un mare meravigliosamente limpido.
Come arrivare La Pelosetta si trova in località La Pelosa, nel comune di Stintino. È raggiungibile percorrendo la SP 34; oltrepassato il centro di Stintino, bisogna seguire le indicazioni per la spiaggia. Vicino alla spiaggia, frequentatissima dai turisti, si trovano servizi di ristoro quali albergo, ristorante e bar.



Porto Torres è sede del Parco Nazionale e dell'Area marina protetta Isola dell'Asinara. L'Isola dell'Asinara costituische l'esatta metà del territorio comunale di Porto Torres, ha un'estensione di 50,90 km². E' la quinta isola italiana per estensione (escludendo Sicilia e Sardegna) e la terza sarda, dopo Sant'Antioco e San Pietro.

L’Asinara ha potuto conservarsi in gran parte integra grazie alle vicende storiche che ne hanno determinato l’isolamento. Nel 1885  venne istituito sull'Isola il Primario Lazzaretto del Regno d’Italia, cui si aggiunse la Colonia Penale Agricola. L’Asinara divenne durante la prima guerra mondiale campo di prigionia dei soldati austro-ungarici e, dagli anni ‘70 sino all’istituzione del Parco nazionale nel 1997, sede di uno dei principali carceri di massima sicurezza in Italia. L'isola è raggiungibile con un servizio di linea marittima da Porto Torres.
In estate è attivo un servizio di trasporto interno tramite i mezzi pubblici. L'Asinara è visitabile anche usufruendo dei servizi escursionistici offerti da diverse agenzie e operatori del territorio. L'elenco completo è consultabile qui.

Giacimento archeologico subacqueo di Cala Reale (Asinara)
Nella stagione estiva è possibile visitare il sito archeologico sommerso.
STAGIONE 2017: Apertura dal 19 giugno.
Il Giacimento archeologico di Cala Reale, all'Asinara, è formato dal carico di una nave romana proveniente dall’odierno Portogallo, naufragata all’ingresso di Cala Reale in età tardo imperiale. Il sito archeologico subacqueo, da più di dieci anni, è oggetto di attenzioni da parte della Soprintendenza ai Beni Archeologici di Sassari e Nuoro e nel 2009 è stato sottoposto a uno scavo integrale per facilitare lo studio, la valorizzazione e la fruizione. Il giacimento è ricco di anfore che contenevano salsa di pesce, il garum dei romani, e pesce sotto sale. L’Operazione Reale ha consentito anche lo spostamento di quarantamila oggetti in un’area distante circa 300 metri dal molo di Cala Reale per preservare i reperti della nave proveniente dal sud della Spagna affondata più di 1500 anni fa.
Servizio di accompagnamento turistico con imbarcazione Aquavision e Snorkeling
Cala d'Oliva Diving Center
(+39) 079 409469
(+39) 342 7175153



Balai
La spiaggia di Balai è una stupenda baia ricoperta da sabbia chiara con tratti di scogli bassi. Alle sue spalle si estende un ameno giardino verdeggiante con palme, erica e svariati fiori, mentre suggestive rocce calcaree danno una notazione aspra e selvaggia allo scenario.
Come arrivare Balai lungo si trova a Porto Torres. E' raggiungibile percorrendo il Lungomare Cristoforo Colombo; per accedere alla spiaggia si scendono i gradini di una scalinata. La spiaggia è dotata di parcheggio ed è accessibile dai diversamente abili. Molto amata dai turisti anche per i suoi meravigliosi fondali, è munita di svariati servizi quali albergo, bar e ristorante. Le sue rive basse ne fanno meta ideale per i giochi dei bambini.

Cala d'Oliva
La Cala d'Oliva si trova a nord est dell'isola dell'Asinara. L' isola dell'Asinara è una frastagliata formazione granitica e scistosa che si estende sulla punta nord occidentale della Sardegna, sopra Capo Falcone, estesa per 52 km quadrati che vanno dallo stretto di Fornelli, di fronte alla spiaggia Pelosa, alla punta dello Scorno, a settentrione. Con l'Isola Piana, da cui è divisa dalla rada dei Fornelli, e gli isolotti Rospo e Bocca, rappresenta l'estrema propaggine della penisola di Stintino, una sua continuazione al di là del mare.
Oggi è Parco Nazionale: le sue spiagge di mare limpido, le sue “popolazioni” di mufloni e asinelli bianchi, le sue rare specie vegetali si possono apprezzare nelle visite regolamentate dall'Ente Parco. La Cala d'Oliva ospita l'importante porticciolo omonimo, uno dei principali approdi dell'Asinara insieme a Cala Reale e a Fornelli. È una zona molto importante per due motivi. Il primo è rappresentato dalle due splendide spiagge che vi si trovano, formate da sabbia bianca lambita da mare favoloso: una a sud del promontorio, detta Sa Murighessa o dei Detenuti; l'altra a nord, vicino al paese e al porticciolo. Inoltre, presso Cala d'Oliva sorge il paese, unico centro abitato dell'Asinara. Proprio dietro le abitazioni si ergono gli edifici dell'ex colonia penale, oggi adibiti a sede dell'Ente Parco e del Centro di Educazione Ambientale.
Come arrivare A Cala d'Oliva e all'isola dell'Asinara si arriva con le imbarcazioni autorizzate dall'Ente Parco, in partenza da Stintino e da Porto Torres. È ubicato qui un piccolo porticciolo, punto di attracco per imbarcazioni provenienti da Stintino e da Porto Torres. In questa località sono presenti gli edifici dell'ex colonia penale, oggi riutilizzati come sede dell'Ente Parco.

Cala Reale
Cala Reale si trova a nord dell'isola dell'Asinara e si affaccia verso meridione. Qui è il punto di partenza per compiere escursioni che propongono il Sentiero della Memoria e il Sentiero dell'Asino Bianco.

Cala Sabina
Cala Sabina, a nord est dell'isola dell'Asinara, è incorniciata dal promontorio granitico di Punta Sabina. Questa è l'unica baia dell'isola dove è consentito sostare e fare il bagno.

Cala Sant'Andrea e Cala Dorata
Le cale Sant'Andrea e Dorata si trovano nella costa orientale dell'isola dell'Asinara. Esse hanno un così elevato valore scientifico e naturalistico da essere sottoposte al regime di tutela integrale del Parco.

Cala Trabuccato
La Cala Trabuccato si trova a nord dell'isola dell'Asinara e si affaccia a meridione. L'isola dell'Asinara è una frastagliata formazione granitica e scistosa.

Marinella
La spiaggia di Marinella si trova nella zona industriale di Porto Torres e per tale motivo ne è proibita la balneazione. La spiaggia è composta da una sabbia grigia chiara e le sue acque sono di un verde di una tonalità molto intensa.

Punta Barbarossa
La Punta Barbarossa si trova nell'estremità sud orientale dell'isola dell'Asinara. L'isola dell'Asinara è una frastagliata formazione granitica e scistosa che si estende sulla punta nord occidentale della Sardegna, sopra Capo Falcone.

Scoglio Lungo
La spiaggia di Scoglio Lungo è una piccola spiaggia a sabbia grossa e fondali con sassi, a pochi metri dal centro abitato di Porto Torres.  Nella spiaggia di Scogliolungo sono attivi dal mese di luglio i servizi per gli utenti disabili o con ridotte capacità motorie. La spiaggia si trova in via Mare. Nel periodo di attivazione del servizio sono presenti le pedane per rendere agevole l’accesso e sedie speciali per permettere ai disabili di spostarsi sulla spiaggia o di accedere facilmente al mare con l’ausilio del personale addetto. La sedia speciale è del modello “Job” o "Tiralò". Entrambe facilitano lo spostamento dei portatori di handicap sulla sabbia, permettono l’ingresso e l’uscita dal mare e un’ottimale permanenza in acqua restando comodamente seduti. Il servizio è gratuito.

La spiaggia di La Farrizza
NELLA SPIAGGIA DI “LA FARRIZZA” POTRANNO ACCEDERE ANCHE I QUATTROZAMPE. Dal 19 giugno 2017 i proprietari dei cani potranno recarsi nel piccolo arenile sulla litoranea per Platamona. La Farrizza è una piccola spiaggia a cui si accede dalla strada provinciale per Platamona. E' situata a circa un chilometro di distanza dalla chiesa di Balai Lontano. E' una piccola e incantevole insenatura a cui si arriva dopo aver percorso a piedi un breve sentiero delimitato. Dal 19 giugno al 10 settembre 2017, dalle ore 9 alle ore 17, la spiaggia è accessibile ai proprietari dei cani con i loro animali d'affezione. Nel litorale del Comune di Porto Torres non sono presenti aree in concessione demaniale ad uso turistico ricettivo specificatamente attrezzate per la fruizione di bagnanti con cani al seguito”. Il piano di utilizzo dei litorali adottato recentemente dal Consiglio Comunale individua un tratto di litorale identificato nella spiaggia denominata “La Farrizza” da destinare all’accesso e alla fruizione da parte di animali domestici. Inoltre, la Giunta Comunale ha approvato nelle scorse settimane la proposta relativa all'istituzione di una zona delimitata di spiaggia nella quale consentire l’accesso dei cani e dei loro conduttori. L'ordinanza firmata dal Sindaco consente l'accesso agli animali d'affezione dal 19 giugno al 10 settembre, dalle ore 9 alle ore 17. I proprietari dei cani dovranno essere in possesso di tutta la documentazione sanitaria, garantire l'accesso dell'animale in spiaggia al guinzaglio, rimuovere le deiezioni canine, far fare il bagno agli animali sotto il continuo controllo e nello specchio acqueo autorizzato.

Sorso (SS)

Una splendida distesa di sabbia bianca, fine e soffice, mista a ciottoli, lunga circa sette chilometri, orlata da una profumata foresta di pini e ginepri e bagnata da un mare azzurro. La Marina di Sorso, cittadina a pochi chilometri da Sassari, è la prosecuzione verso oriente della lunghissima spiaggia di Platamona che occupa un tratto di 15 chilometri della c​osta settentrionale dell’Isola. La raggiungerai facilmente dalla strada panoramica che congiunge Porto Torres e Castelsardo o, arrivando da Sorso o dal capoluogo sassarese, attraverso la provinciale 60, detta Buddi Buddi. Fondale sabbioso, che digrada rapidamente, acqua prevalentemente azzurra​ e trasparente​ e vegetazione rigogliosa e spontanea intorno, composta da ginepri, cardi, palme nane e gigli di mare, ne fanno una delle spiagge più apprezzate della costa sassarese. Dalla spiaggia ammirerai bellissimi tramonti con sullo sfondo l’isola dell’Asinara. È molto frequentata anche perché facilmente accessibile, attraverso diverse entrate a pettine che la congiungono alla strada che fiancheggia il litorale, ed è meta ambita degli appassionati di surf, windsurf e ​immersioni. Offre numerosi servizi e comfort tra i quali l’ampio parcheggio, stabilimenti balneari per noleggio di pattini e attrezzatura da spiaggia, bar e ristoranti, un’area verde con anfiteatro e strutture ricettive sul litorale. Intorno una folta pineta protegge le dune di sabbia, ambiente ideale per chi preferisce una vacanza in camping più avventurosa. La Marina è senza dubbio una delle attrazioni maggiori di Sorso, non l’unica. Da non perdere il suggestivo centro storico​, le testimonianze romane e fenicie, le leggende che riguardano i principali monumenti della città, come la​ fontana della Billellera, la cui acqua renderebbe pazzi tutti coloro che la bevono.

Marina di Sorso
La spiaggia della Marina di Sorso può considerarsi una delle più suggestive spiagge della zona. La sua acqua cristallina, sua spiaggia di colore bianchissimo e la vegetazione spontanea (ginepri, cardi, palme nane, e gigli di mare)rendono quest'angolo di costa uno tra i più frequentati della zona.
La spiaggia, molto estesa, è contigua a quella di Platamona, ed è costituita da granelli di sabbia bianca a grana fine lambita dal mare azzurro. E' molto frequentata anche perché facilmente accessibile, attraverso diverse entrate a pettine che la congiungono alla strada principale, ed anche per il fatto che offre numerosi agi e comodità. Il primo è certamente l'ampio e capiente parcheggio, dove possono trovare posto numerose automobili.

Come arrivare Marina di Sorso si trova nella località omonima, nel comune di Sorso. E' raggiungibile percorrendo la strada provinciale 81 da Platamona a Castelsardo. Inoltre, la spiaggia dispone di svariati servizi di ristoro quali bar e ristorante. Per i viaggiatori che vogliono stanziarsi nella zona c'è la possibilità di pernottare e soggiornare nell'albergo che sorge presso la baia, mentre quelli che preferiscono una vacanza più avventurosa e indipendente possono portarvi le attrezzature adatte per campeggiare. Sulla spiaggia si trovano inoltre stabilimenti in cui si possono noleggiare patini con cui esplorare il tratto costiero. Nelle giornate ventose la spiaggia è meta ideale per gli appassionati di surf e di wind surf, mentre i suoi fondali limpidi sono un invito irresistibile per i subacquei. La spiaggia è delimitata da diverse dune di sabbia finissima sulle quali si arrampicano ginepri, palme nane, cardi e gigli di mare. La pineta che sorge dietro le dune scherma e protegge le coltivazioni, soprattutto i vigneti, che producono vini molto pregiati quali il Cannonau, il Vermentino, il Moscato di Sorso-Sennori.


Il mare, le spiagge, la roccia vulcanica che si affaccia sul golfo: conformazioni variabili del paesaggio marino....

Il litorale di Castelsardo è caratterizzato dalla roccia trachitica tipica della zona ed offre quindi molte scogliere a picco sul mare. Non mancano però anche calette sabbiose come Cala Ostina, a est della città, e Punta Tramontana a ovest, insieme alle spiagge della Marinedda e della Marina e alla spiaggia della frazione di Lu Bagnu. Mentre appena fuori Castelsardo, verso est si trovano le spiagge di Badesi. Poco più avanti, un tratto di territorio uniforme collocato di fronte all’isola dell’Asinara interessa altri comuni limitrofi ed ospita il tratto di litorale da La Muddizza a Costa Paradiso. Si tratta di una porzione di costa frastagliata che nasconde cale e calette dall’aspetto incantevole: tra queste si segnalano San Pietro alle foci del Coghinas e la Baia delle Mimose, Li Lunchi, Isola Rossa e Costa Tinnari. Per il turista che arrivi via mare a Castelsardo, il Porto turistico di Frigiano offre ospitalità e assistenza a tutte le imbarcazioni da diporto. Spiagge del comune di Castelsardo: Baia Ostina, Lu Bagnu, Cala Vignaccia, Lu Ramasinu, Marina di Castelsardo, Pedraladda, Poltu di La Rena, Punta la Capra, Punta li Paddimi.

Lu Bagnu
La spiaggia di Lu Bagnu si trova nella località omonima, nel comune di Castelsardo, bella cittadina arroccata su un promontorio nel golfo dell'Asinara. Fondata nel 1102 dai Doria, svolse nel tempo importanti funzioni difensive per il controllo della costa e dell'entroterra. Ancora oggi conserva i caratteri tipici di un borgo medioevale nella zona denominata Su Casteddu, aggrappata ad un costone roccioso: strette stradine scoscese su cui si affacciano alcuni interessanti edifici. Nella parte bassa della rupe, invece, si sviluppa il nucleo abitato di Sa Pianedda. Le coste di Castelsardo sono formate da imponenti scogliere di trachite rossa, che a tratti presenta diversificate gradazioni, dal rosso scuro a quello più chiaro. Non sono molte le spiagge che vi si aprono, ma tutte condividono una condizione di estrema bellezza, accentuata dall'aspetto selvaggio dei loro scenari. La spiaggia di Lu Bagnu è delimitata da Punta La Capra e si estende per un buon tratto sotto pareti rocciose coperte di macchia mediterranea.
Come arrivare La spiaggia è raggiungibile percorrendo, nel centro di Lu Bagnu, una scalinata in discesa. È ricoperta da granelli di sabbia fine color crema, mentre nella riva del mare affiorano qua e là piatti scoglie che mantengono l'acqua normalmente calda. Le rive basse sono adatte ai giochi dei bambini, e i fondali rappresentano un invito irresistibile per i subacquei. La spiaggia si trova proprio nel paese, quindi è dotata di vari servizi di ristoro. È consentito il camping.

Cala La Vignaccia
Le coste di Castelsardo sono formate da imponenti scogliere di trachite rossa, che a tratti presenta diversificate gradazioni, dal rosso scuro a quello più chiaro. Non sono molte le spiagge che vi si aprono, ma tutte condividono una condizione di estrema bellezza, accentuata dall'aspetto selvaggio dei loro scenari.
La Cala Vignaccia, nei pressi del pittoresco centro abitato, è ricoperta da sabbia grigia mista a ghiaia. È particolarmente amata dai subacquei per i fondali interessanti del mare, soprattutto intorno al promontorio ricco di anfratti. Poco si addice alle famiglie con bambini per via delle alghe scivolose che ne ricoprono molti tratti. È comunque abbastanza frequentata in virtù della sua ubicazione nell'abitato.
Come arrivare Cala La Vignaccia si trova a Castelsardo, ed è raggiungibile percorrendo il lungomare Zirulia e scendendo una scalinata in cemento. Nei pressi della spiaggia sono a disposizione tutti i servizi che offre il paese di Castelsardo.

Marina di Castelsardo
La Marina di Castelsardo, all'ingresso dell'abitato, è un arco di sabbia color crema che si mescola a sassolini ed è delimitata da scogli bruni.
Sono di notevole impatto visivo i contrasti fra l'azzurro intenso del mare, il chiarore della sabbia e le scure tonalità delle rocce: tale scenario è dominato dal promontorio su cui si avvolge la cittadina, generando un effetto molto suggestivo.
Come arrivare Marina di Castelsardo si trova a Castelsardo. È raggiungibile percorrendo il lungomare Anglona e scendendo una rampa di scale. La spiaggia dispone di parcheggio e servizi di ristoro, proprio in virtù della sua ubicazione nel centro abitato. Le sue rive basse e dolci sono agevoli ai giochi dei bambini; i fondali sono molto amati dai subacquei.

Valledoria (SS)

Valledoria offre al turista 20 chilometri di spiagge meravigliose, che uniscono le scogliere di Castelsardo alle rocce dell'Isola Rossa. È possibile, inoltre, immergersi nelle sue acque azzurre per effettuare delle piacevoli escursioni subacquee o praticare il windsurf, in modo da trascorrere sui litorali della zona una vacanza di grande divertimento e suggestione.

La Ciaccia
Le spiagge che si aprono nella costa del comune di Valledoria individuano una zona balneare molto ambita. La piana di Valledoria, infatti, forma un tratto costiero lungo circa 7 km che arriva fino a Badesi, alternando zone con sabbia dorata a zone con arenile bianco interrotte solo dalla foce del rio Coghinas. La spiaggia di La Ciaccia presenta una bella distesa di sabbia dorata mista a sassi. È lambita da un mare trasparente con rive basse e sabbiose, l'ideale per i giochi dei bambini. I fondali del mare sono prediletti dai subacquei, mentre la superficie, specie quando soffia un energico vento di maestrale, regala grandi emozioni a chi ama le discipline del surf o del windsurf.
Come arrivare La Ciaccia si trova nella località omonima, nel comune di Valledoria. È raggiungibile precorrendo la strada che conduce a Santa Teresa Gallura.
L'agevole praticabilità della spiaggia è data non solo dall'ampio parcheggio, ma anche dalla presenza di scogli piatti sui quali è possibile camminare e stendersi. È attrezzata per rendere piacevole la permanenza ai visitatori: vi si trovano servizi ristoro quali bar, ristorante e albergo. È possibile, inoltre, noleggiarvi sdraio e ombrellone.

La spiaggia di Valledoria
La cosiddetta spiaggia di Valledoria si trova nella cittadina omonima. Siamo nei pressi di Valledoria, paese situato nel centro della costa settentrionale della Sardegna, non distante da Castelsardo. La zona offre diverse attrattive. Prima di tutto lo specchio d'acqua dello stagno di Coghinas, nella zona retrostante il mare in cui sbocca il fiume omonimo, con l'interessante presenza di avifauna tipica delle zone umide. La spiaggia di Valledoria, non è una vera e propria spiaggia, ma una zona lacustre lungo la riva del Coghinas, il terzo fiume della Sardegna.
Nel vicino centro di Santa Maria di Coghinas, circondato da una fertile piana bonificata nel secondo dopoguerra e rinomata per la produzione dei pomodori e carciofi, si possono ammirare le terme di Casteldoria, sorgenti di acqua tiepida che sgorgano dalla gola omonima. Non molto lontano sorge l'abitato di Viddalba, interessante paese che ospita un Museo archeologico in cui sono esposte steli provenienti da una necropoli romana. Merita una visita anche la torre del castello dei Doria, all'inizio della strada che conduce a Perfugas, risalente al XII secolo, da cui si può abbracciare con lo sguardo un panorama stupefacente. Le spiagge che si aprono nella costa del comune di Valledoria individuano una zona balneare molto ambita.
La piana di Valledoria, infatti, forma un tratto costiero lungo circa 7 km che arriva fino a Badesi, alternando zone con sabbia dorata a zone con arenile bianco interrotte solo dalla foce del rio Coghinas. Valledoria non è propriamente una spiaggia, ma una zona lacustre vicino al fiume del Coghinas. Offre uno spettacolo suggestivo per le metafisiche dune di sabbia conquistate da una verdeggiante vegetazione, che circonda uno specchio d'acqua colorato di un azzurro intenso.
Come arrivare Alla spiaggia di Valledoria si può arrivare dalla strada statale 200, dopo Valledoria si svolta alla prima deviazione a sinistra. La zona è dotata di ampio parcheggio ed è possibile portare camper e attrezzature per il camping. Vi si trova un servizio ristoro.
Villanova Monteleone si trova nella parte nord occidentale della Sardegna. Il suo territorio ha un'estensione che supera i 200 km quadrati. E' un paese particolare, che, pur essendo in alta collina, a quasi 600 metri, ha la caratteristica di avere vicini il lago del Temo e la spiaggia di Poglina, a 16 km dal paese.

Pòglina - Spiaggia corallo
La cala si estende per circa 400 metri, ricoprendosi di sabbia chiara impalpabile come la farina, la cui traduzione in sardo ("poddine") è proprio la radice linguistica del nome di Pòglina. La finezza della rena si combina con un mare dai toni turchesi, spesso mosso da venti che lo rendono ambito dagli appassionati di windsurf e surf.
Come arrivare Pòglina si trova a Marina di Villanova, località del comune di Villanova Monteleone, poco più a sud di Alghero. E' raggiungibile percorrendo la provinciale 49 Bosa – Alghero, e seguendo l'indicazione della spiaggia visibile subito dopo il cartello di Villanova Monteleone. La spiaggia è molto attrezzata per un'utenza che desideri servizi diversificati. Prima di tutto dispone di un ampio e capiente parcheggio che favorisce un facile accesso ad un ampio numero di bagnanti, compresi i diversamente abili. In secondo luogo è munita di albergo, bar e ristorante che consentono di trascorrere un periodo di vacanza all'insegna della comodità e del relax, anche in compagnia dei bambini. Se il fondale è basso e quindi adatto ai giochi dei bimbi, bisogna tuttavia prestare attenzione agli scogli affioranti in un mare spesso mosso, che richiede particolare sorveglianza sui piccoli turisti. A rendere la spiaggia molto frequentata, soprattutto da famiglie, contribuisce anche la possibilità di noleggiare sdraio, ombrellone e patino, con cui partire all'esplorazione della bella distesa marina. Ma soprattutto, la spiaggia è amata da chi esplora i fondali del mare, che vi si possono immergere, con pinne e bombola, per andare alla scoperta di mondi ricchi di sorprese.


 

Web Master: Adriano Agri - Sassari Servizi Internet
Copyright: © Le Vie della Sardegna Tutti i diritti Riservati

leviedellasardegna.eu
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu